UNIVERSALGRANDE CINEMA 4K
Featured home Hi-Fi Notizie What Hi Fi

Mu-so 2: il sistema audio all-in-one di Naim cambia volto

mu-so 2

Costa decisamente di più del predecessore, ma il sistema audio wireless Naim Mu-so 2 è un concentrato di tecnologia a cui sarà difficile resistere.

Cinque anni dopo il lancio del primo modello abbiamo finalmente un Naim Mu-so 2 (o 2nd Generation). Mentre il rivoluzionario predecessore ha ampiamente tenuto il passo con la competizione in tutto questo tempo, c’è naturalmente sempre spazio per miglioramenti, non ultimi quelli legati al mondo in rapida evoluzione dell’audio wireless multi-room.

Naim afferma di aver ottenuto ancora più prestazioni e funzionalità dal Mu-so 2, promettendo un upgrade quasi completo del suo sistema streaming all-in-one (ricordiamo infatti che il Mu-so è essenzialmente un diffusore amplificato). Tutto ciò naturalmente ha un costo, visto che il nuovo Mu-so sarà disponibile a giorni a un prezzo vicino ai 1500 euro (quello italiano non è però ancora stato comunicato dal distributore Greensounds) contro i 999 euro del predecessore.

Mu-so 2: il sistema audio all-in-one di Naim cambia volto

Naim è rimasta comunque molto fedele al look and feel dell’originale Mu-so. Ma non lasciatevi ingannare da tanta familiarità, perché sotto l’involucro in alluminio Naim ha cambiato praticamente tutto (il 95% secondo l’amministratore delegato della compagnia Charlie Henderson), partendo dai nuovi driver per finire la connettività extra e il cabinet riprogettato.

Naim ha poi portato avanti la sua nuova piattaforma di streaming, che si trova al centro dei suoi ultimi streamer e sistemi audio come l’ND5 XS 2 e lo Uniti Atom. Ciò significa supporto per musica ad alta risoluzione (file PCM fino a 32 bit/384 kHz tramite UPnP), streaming da Spotify Connect, Tidal, AirPlay 2 e Chromecast (l’ultimo dei quali porta Deezer e Qobuz) e, non ultimo, l’accesso alla radio internet.

Mu-so 2: il sistema audio all-in-one di Naim cambia volto

In alternativa gli ingressi Bluetooth, USB, ottico e da 3,5 mm forniscono i mezzi di connessione offline a una sorgente audio esterna di qualsiasi tipo. Forse l’aggiunta più “audace” all’elenco delle connessioni è una presa HDMI ARC. Ciò consente di collegare il Mu-so 2 a un televisore per svolgere funzioni di una classica soundbar.

Una buona piattaforma di streaming richiede anche un buon sistema di controllo e l’app di Naim (disponibile su iOS e Android) è stata aggiornata per l’occasione; in alternativa il Mu-so 2 è Roon Ready e quindi può essere controllato usando l’app Roon. Se poi possedete un Mu-so o un Mu-so Qb e volete espandere il vostro setup multi-room, potete farlo con il Mu-So 2 vista la sua retrocompatibilità.

Mu-so 2: il sistema audio all-in-one di Naim cambia volto

Mentre l’estetica, le dimensioni e il form-factor del Mu-so 2 sono in gran parte identici a quelle del predecessore, questo nuovo modello introduce un nuovo pannello di controllo touch circondato da una manopola illuminata, che consente all’utente di controllare la selezione della sorgente, i preset e il pairing per il multi-room.

Grazie a un sensore di prossimità, una mano che si avvicina al Mu-so 2 attiva il display e illumina le icone pronte all’uso. Avendo avuto il piacere di assistere in prima persona a una breve introduzione al nuovo Mu-so, dobbiamo dire che questa inclusione è decisamente azzeccata, sia visivamente, sia come praticità. C’è comunque anche un nuovo telecomando nel caso preferiate un approccio ai controlli più tradizionale.

Mu-so 2: il sistema audio all-in-one di Naim cambia volto

I nuovi driver, ottimizzati in collaborazione con Focal, hanno ben 450 watt di potenza alle spalle e la nuova elaborazione fornisce 2000 milioni di istruzioni al secondo (tredici volte di più rispetto a Mu-so originale). Naim sostiene inoltre di aver migliorato anche la connettività Wi-Fi, sebbene l’Ethernet sia ancora un’opzione preferibile per la stabilità della rete.

Per migliorare i bassi, Naim ha poi riprogettato la struttura in modo da aumentare il volume del cabinet del Mu-so 2 del 13%. E per adattare le prestazioni in base al suo posizionamento nell’ambiente di ascolto, ci sono tre impostazioni: Vicino al muro, Vicino all’angolo e Nessuna compensazione. Il telaio in alluminio del sistema sfoggia infine una nuova finitura grigio brunito, con in più una nuova griglia disponibile in nero, terracotta, verde oliva o blu.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest