JBL LINK AUDIOCONNESSO
Featured home Mobile Notizie

Microsoft e Oppo: due brevetti per display pieghevoli

display pieghevoli

Microsoft e Oppo sono a lavoro per migliorare i display pieghevoli, con soluzioni interessanti per risolvere alcuni dei più grandi problemi del settore.

Nonostante i recenti problemi del settore degli smartphone pieghevoli (non si sa ancora quando uscirà il Samsung Galaxy Fold) Microsoft è ancora convinta che il futuro andrà in tale direzione. Un brevetto recentemente pubblicato dal WIPO (World Intellectual Property Organization) mostra infatti come l’azienda di Redmond sia molto impegnata sul tema.

Il brevetto di Microsoft mostra un dispositivo pieghevole dotato di un unico display. Nella relativa documentazione intitolata Movable display supports, computing devices using same, and methods of use si entra più nello specifico, descrivendo come rinforzare i dispositivi stessi applicando supporti mobili con l’intento di impedire al display di piegarsi in modo anomalo, senza seguire dunque la direzione della piega. In questo modo la durabilità e la resistenza del prodotto sarebbero migliorate rispetto a una soluzione standard.

Microsoft e Oppo: due brevetti per display pieghevoli

Altra componente fondamentale per i dispositivi pieghevoli è la cerniera. Microsoft mostra una soluzione dotata di un elemento in grado di estendersi per permettere alla cerniera di rimanere sempre in contatto con il pannello, anche quando è presente la curvatura data dal ripiegamento del display. In questo modo verrebbe eliminato, o quantomeno limitato, il problema visto su Galaxy Fold.

Microsoft e Oppo: due brevetti per display pieghevoli

Sempre tramite un brevetto pubblicato dal WIPO possiamo analizzare le idee di Oppo per risolvere un altro problema dei dispositivi pieghevoli: la necessità di fare spazio per la telecamera anteriore. Il brevetto depositato a fine 2018, e pubblicato appena pochi giorni fa, illustra tramite dei render l’idea del produttore cinese. Si tratta di un dispositivo fullscreen, dotato di una grande cerniera posizionata centralmente e di una fotocamera pop-up sul lato sinistro.

Con questo tipo di soluzione, il display (che si ripiega verso l’esterno in stile Mate X) occupa l’intera superficie disponibile e anche quando è ripiegato su se stesso lo smartphone mette a disposizione dell’utente ben due schermi speculari: uno nella parte anteriore, l’altro sul retro. La presenza di una telecamera pop-up, come abbiamo già visto ad esempio su OnePlus 7 Pro, evita la necessità di dedicare parte del display ad essa.

Microsoft e Oppo: due brevetti per display pieghevoli

Insomma, è chiaro come tutto il settore degli smartphone sia focalizzato sul futuro e sulla necessità di offrire ai clienti delle novità sostanziali, che mancano ormai da tempo. Nonostante le recenti difficoltà, dunque, sembra proprio che questo futuro sarà caratterizzato da dispositivi dotati di display pieghevole.

Microsoft e Oppo: due brevetti per display pieghevoli

Author: Luca Corsetti


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest