Advertisement
Featured home Hi-Fi Notizie

McIntosh MA5300: l’amplificatore integrato compatto da 7500 euro

McIntosh MA5300

Fratello più piccolo del MA7200, il McIntosh MA5300 eroga 100W per canale, offre un ampio parco connessioni e integra un DAC a 32 bit.

McIntosh ha annunciato l’amplificatore MA5300 che, grazie alle sue dimensioni di 44x15x56 cm, è anche l’integrato più compatto nella line-up del produttore americano. Compattezza che però (purtroppo) non riguarderà il prezzo visto che si parla di 6750 sterline (circa 7500 euro), mentre la disponibilità è data per il prossimo mese di novembre.

McIntosh MA5300

Le specifiche tecniche rilasciate nelle scorse ore riportano innanzitutto un parco connessioni molto ampio tra sei ingressi analogici (quattro sbilanciati, uno bilanciato e uno MM per i giradischi), sei digitali (tra cui due ottici e due coassiali), una porta USB e una apposita per i lettori CD/SACD McIntosh della serie MCT.

Come in altre soluzioni recenti, anche in questo caso tutti gli ingressi digitali sono ospitati nel modulo aggiornabile DA1, al cui interno troviamo un DAC a 32 bit in modalità Quad Balanced che supporta anche i file DSD256 e DXD a 384kHz.

McIntosh MA5300

L’MA5300 offre una potenza di 100 Watts per canale con diffusori a 8 Ohm e di 160 Watts per canale con speaker a 4 Ohm. Da segnalare anche l’aggiunta della tecnologia Headphone Crossfeed Director (l’ampli integra un rinnovato amplificatore cuffie) e i nuovi dissipatori Monogrammed Heatsinks già visti a bordo del più imponente MA9000, che secondo il produttore americano eliminano la necessità del “riscaldamento” iniziale una volta che si accende l’amplificatore.

Social

Pin It on Pinterest