JBL LINK AUDIOCONNESSO
Hi-Fi Notizie

McIntosh annuncia l’ampli MHA150

mcintosh mha150 con cuffie mhp1000

Il piccolo amplificatore per cuffie McIntosh MHA150 è equipaggiato con un convertitore analogico-digitale di seconda generazione e dispone della tecnologia Autoformer.

McIntosh Laboratory ha annunciato l’MHA150, il nuovo amplificatore per cuffie top di gamma destinato all’emergente mercato della musica digitale di qualità. Costruito negli stabilimenti di Binghamton, nello stato di New York, il nuovo amplificatore è di fatto il successore del modello MHA100 e può pilotare una coppia di piccoli diffusori grazie alle due uscite da 50 Watt ciascuna. Cuore del McIntosh MHA150 è il DAC di seconda generazione grazie al quale può supportare tutti i nuovi formati digitali in modo da essere il partner musicale per smartphone, tablet e PC. Il “piccolo” ampli dispone di un ingresso USB compatibile con i file PCM fino a 32-bit/384kHz, così come i file DSD e DXD, e incorpora due ingressi analogici bilanciati e sbilanciati e una coppia di morsetti realizzati con cura quasi maniacale ai quali collegare i diffusori esterni.

McIntosh annuncia l'ampli MHA150Come il suo predecessore, anche il McIntosh MHA150 utilizza la tecnologia proprietaria Autoformer, di norma impiegata su amplificatori mono e stereo di classe superiore. Autoformer garantisce sempre le migliori prestazioni indipendentemente dal tipo di cuffie o auricolari utilizzati. L’aplificatore può infatti interfacciarsi con i tre range tipici di impedenza d’uscita delle cuffie (8–40, 40–150 e 150–600 Ohm) in modo che ogni cuffia interagisca con l’amplificatore in maniera ottimale.

McIntosh annuncia l'ampli MHA150McIntosh MHA150 dispone anche di una porta Crossfeed (HXD) il cui filtro aggiunge profondità e spazialità alla musica di alta qualità. Inoltre le sue dimensioni del telaio sono le stesse dello streaming audio player MB 50 (292 x 89 x 394 mm) con il quale può essere facilmente abbinato in modo da costituire un sistema completo.

Il McIntosh MHA150 è caratterizzato da un telaio in acciaio inox con il classico pannello frontale in vetro nero su cui svetta l’inconfondibile marchio illuminato di verde. I pulsanti e le manopole sono in alluminio spazzolato e non mancano gli storici Vu Meter su sfondo azzurro chiaro che indicano la potenza erogata dall’amplificatore durante il suo impiego.

Il piccolo amplificatore per cuffie dovrebbe arrivare sul mercato entro la fine di ottobre ad un prezzo non inferiore ai 6500 euro. Vi aggiorneremo non appena MPI Electronic, storico distributore italiano di McIntosh per l’Italia, ufficializzerà la disponibilità (e il prezzo) per il nostro Paese.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest