Featured home Mobile Notizie

LG: un nuovo chip AI per tornare protagonista

LG chip AI

L’azienda coreana pensa alla produzione in proprio di un nuovo chip AI per cercare di dare una svolta alla vendita dei propri smartphone.

Nonostante un ultimo trimestre segnato dalle perdite, LG continua a insistere nel mercato degli smartphone. Non ha gettato la spugna ed è, in effetti, ancora molto attiva in questo settore anche se i suoi smartphone faticano a guadagnare quote di mercato. La sua ultima strategia è quella proporre l’intelligenza artificiale nei suoi smartphone a prescindere dalla fascia prezzo. Questo (forse) sarà possibile creando in proprio un nuovo chip di intelligenza artificiale dedicato, ancora senza nome, nella speranza che questo basti a differenziare i suoi smartphone dalla concorrenza.

Chip AI in proprio

LG non è il primo produttore di smartphone a produrre il proprio motore “neurale” per questo tipo di dispositivo. Huawei è stato il primo OEM ad aver dato il via a questa tendenza e di seguito Apple e Samsung ne hanno seguito l’esempio. Curiosamente, Qualcomm, il più grande produttore di chip mobili, non ha un silicio dedicato per l’intelligenza artificiale ma semplicemente utilizza tutti i suoi core e processori esistenti a tale scopo.

LG: un nuovo chip AI per tornare protagonista

Meno carichi alla CPU

L’idea di un chip AI dedicato, tuttavia, parte dall’esigenza di scaricare alcune operazioni verso “qualcosa” che non avrà bisogno di occupare la CPU principale o utilizzarla inutilmente. Per il chip AI di LG, che probabilmente dovrà essere battezzato con un nome marketing di fantasia, tali compiti includono l’intelligenza visiva per il riconoscimento di oggetti nello spazio, l’intelligenza vocale per poter dialogare con lo smartphone impartendo comandi e altro, e l’intelligenza nel rilevare i cambiamenti nell’ambiente. LG promette inoltre la capacità di elaborare video e audio per riconoscere emozioni e comportamenti dell’utente.

AI offline

Il vantaggio di avere un chip AI dedicato è che l’elaborazione dei dati può avvenire offline senza la necessità di avere una connessione di rete e questo riduce anche il tempo rispetto alle comunicazioni tra smartphone e un server remoto. Ancora più importante, significa anche che i dati possono essere tenuti al sicuro sullo smartphone proprio all’interno del chip.

Chip AI: ultima possibilità per LG?

Tutti questi buoni propositi, al momento, sono solo sulla carta e devono ancora essere testati nella pratica. Gli smartphone LG sono sempre stati ricettivi e pronti rispetto alle nuove tecnologie. Purtroppo, questo non è mai stato abbastanza per aumentare le loro vendite. Se queste nuove funzionalità di intelligenza artificiale saranno sufficienti per salvare LG, dovremo aspettare il primo smartphone che le offrirà.

LG: un nuovo chip AI per tornare protagonista

Author: Danilo Loda


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest