UNIVERSALGRANDE CINEMA 4K
Featured home Home cinema Notizie

Lettori Ultra HD Blu-ray: negli USA le vendite colano a picco

Lettori Ultra HD Blu-ray

Secondo le stime della Consumer Technology Association, quest’anno si venderanno negli USA 478.000 lettori Ultra HD Blu-ray, quasi la metà rispetto al 2017

Avevamo già subodorato qualcosa quando, a inizio anno, al CES 2020 di Las Vegas non era stato annunciato o presentato nessun nuovo lettore Ultra HD Blu-ray da parte dei quattro produttori ancora attivi in questo settore (LG, Sony, Pioneer e Panasonic). Oggi torniamo sull’argomento perché i dati di vendita dei lettori UHD negli USA annunciati nelle scorse ore dalla Consumer Technology Association (CTA) sono piuttosto preoccupanti.

Fermo restando che il picco negli USA è stato nel 2017 con 884.000 lettori UHD venduti, l’anno dopo si è scesi a 559.000 pezzi, mentre nel 2019 si è calati ulteriormente a 514.000 unità vendute. Le previsioni per l’anno in corso sono poi ancora meno esaltanti, con un totale di 478.000 pezzi venduti. Bisogna però fare due precisazioni.

Anche se quello statunitense è sempre stato il mercato più ricettivo per questo tipo di prodotti, questi dati non rappresentano l’andamento globale del settore, ma visto il trend degli ultimi anni è molto difficile che Europa o Asia siano (e saranno) immuni da questo calo di vendite. Il secondo aspetto da considerare è che i dati di CTA non tengono conto di Xbox One S e Xbox One X, le due console di Microsoft che integrano un lettore Ultra HD Blu-ray. Considerando poi come il brand Xbox vada forte negli USA (molto più che in Europa o in Asia), le cifre appena citate non rappresentano la totalità dei lettori UHD venduti negli Stati Uniti.

Lettori Ultra HD Blu-ray: negli USA le vendite colano a picco

Nonostante ciò, il calo dal 2017 a oggi è evidente e, se si va a guardare l’intero comparto dei lettori (comprendendo quindi anche quelli DVD e Blu-ray), basti pensare che si è passati da 15 milioni di unità nel 2015 a 5,9 milioni lo scorso anno (e a fine 2020 si stimano appena 5,1 milioni di pezzi venduti). Come si legge nello stesso report di CTA, la causa principale di questo calo va ricercata nella concorrenza dei vari Netflix, Amazon Prime Video, Apple TV+ e Disney+, che sebbene non ancora all’altezza del formato fisico come qualità audiovisiva, stanno diventando il metodo preferito di fruizione di film e serie TV per tantissimi americani (e non solo loro).

Si sta insomma avverando (purtroppo per molti appassionati) quello che si era iniziato a temere prima nel 2018, con l’abbandono del settore da parte di Oppo, e poi nel 2019 con la stessa decisione presa da Samsung. Eppure qualcosa potrebbe cambiare già a fine anno con l’uscita di PlayStation 5 e Xbox Series X, le console next-gen di Sony e Microsoft che integreranno entrambe un lettore UHD.

Anche chi non si è mai interessato all’acquisto di Ultra HD Blu-ray, frenato dai prezzi o dal fatto di non possedere un lettore compatibile (magari perché l’unica console di casa era una PlayStation 4 o una Xbox One di prima generazione), con l’arrivo di PlayStation 5 e Xbox Series X potrebbe prendere due piccioni con una fava. Certo, ciò potrebbe significare un ulteriore caldo di vendite dei lettori Ultra HD Blu-ray stand-alone, ma al tempo stesso potrebbe avere un impatto positivo sulle vendite dei supporti fisici, che poi (a ben vedere) è quello che interessa a noi appassionati di Home Cinema.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest