Entertainment Featured home Guida 4K/BD/DVD

Legends Of Tomorrow – Prima Stagione [Blu-ray]

Dall’universo DC Comics le avventure di un team di super eroi nello spazio-tempo in Legends of Tomorrow prima stagione. Blu-ray di Warner Bros.

In Legends of tomorrow prima stagione siamo nel 2166 quando Vandall Savage (Casper Crump), il più folle e sadico criminale di tutti i tempi, conquista il pianeta Terra.

Anche nel corso dell’ultima grande battaglia non esita a eliminare civili inermi compresi moglie e figlio di Rip Hunter (Arthur Darvill), viaggiatore nel tempo e nello spazio, ‘Time Master’ parte della casta dei protettori degli eventi del passato e del futuro e da essi rinnegato per aver deciso arbitrariamente di salvare la Terra e i propri cari dal sanguinario tiranno.

Legends of Tomorrow

1700 anni prima di Cristo, nel fiore del Medio Regno egizio, Hunter si scontra per la prima volta con Savage, forte della profonda trasformazione che lo ha reso immortale. In fuga dai suoi simili e da sicari al servizio dei Time Masters come Chronos e La Pellegrina (Faye Kingslee), in corsa per arginare i piani criminali di Savage, Hunter giunge nel 2016 per formare una squadra che lo aiuti nell’impresa.

Invitati a farne parte i super criminali e amici dall’infanzia Mick Rory (Dominic Purcell) e Leonard Snart (Wentworth Miller), il professor Martin Stein (Victor Garber) in grado di ‘fondersi’ col giovane Jefferson Jackson (Franz Drameh) diventando Firestorm, capace di volare, manipolare il fuoco e la materia, il professor Ray Palmer (Brandon Routh) con la sua tuta che può ridurlo a dimensioni infinitesimali o esponenziali, l’esperta assassina Sarah Lance (Caity Lotz), Carter Hall (Falk Hentschel ) e Rebecca Saunders (Ciara Renée ), rispettivamente Hawkman e Hawkgirl, provenienti dal Medio Regno egizio, dotati di potenti ali, anch’essi esposti alle medesime radiazioni del meteorite che mutò Savage.

Le alterazioni di eventi percepite dal computer di bordo dell’astronave spazio-temporale Waverider al comando di Hunter non sono sufficienti a seguire le orme del despota omicida, rendendosi necessario l’iniziale incontro con un profondo conoscitore della storia dell’umanità dando il via a un lungo e violento inseguimento attraverso il tempo.

Le avventure delle leggende di domani si svolgono nel corso di svariati luoghi ed epoche storiche, dal West 1800 passando per gli anni ’40, ’50, ’70, 2000 e il futuro, al costante inseguimento di Savage il quale, ogni volta che uccide anche uno solo dei coniugi Hall, ne assorbe l’energia diventando ancor più forte e invincibile.

Descritta come spin-off delle serie TV Arrow e The Flash, Legends of tomorrow prima stagione consta di 16 puntate da 42 minuti l’una. Al suo servizio maestranze di tutto rispetto con uno stuolo di registi diversamente veterani tra i quali ricordo Joe Dante (Gremlins), Rachel Telalay (Tank Girl) e Olatunde Osunsanmi (Il quarto tipo).

Scenografie di gran classe, notevoli effetti in computer grafica all’interno di avventure purtroppo non tutte allo stesso livello in una sorta di brutto ibrido anglo-americano di Dottor Who con l’eco delle incursioni nel tempo della serie classica di Star Trek.

Il villain di turno Vandall Savage è decisamente all’altezza grazie alla caratterizzazione dell’attore danese Casper Crump, convincente incarnazione del male assoluto declinato attraverso i secoli più bui della storia. Anche i suoi perenni inseguitori hanno buon carisma nonostante non risultino così perfettamente amalgamati e amalgamabili anche per pregresse esperienze: non così felice la scelta di riunire nuovamente Dominic Purcell e Wentworth Miller dopo la fortunata serie Prison Break in cui recitavano il ruolo di fratelli mentre ricordo che Brandon Routh è stato uno degli ultimi uomini d’acciaio in Superman Returns di Bryan Singer del 2006, ruolo per cui aveva concorso proprio Wentworth Miller.

Trivia a parte il personaggio più stucchevole è quello di Rip Hunter, spocchioso, superficiale e poco carismatico: affidato al giovane britannico Arthur Darvill, già visto guarda caso proprio nella saga Dottor Who, eroico impostore dalle nobili intenzioni pare una versione sfigata di Peter Strauss nell’altrettanto mediocre Spacehunter – Il cacciatore dello spazio del 1983, in Legends of tomorrow per giunta dotato di un ridicolo revolver da cowboy spara raggi laser che sembra più un’eccentrica sigaretta elettronica.

A mostrare il fianco in assoluto sono sceneggiature con elementi sgangherati, storie nelle quali i creatori sembrano essersi smarriti tra grossolanità nel tentativo di plasmare eventi entusiasmanti: eccellente la ricostruzione del villaggio nel Far West ma il duello tra i pistoleri è ridicolo, con gli spettatori a osservare la sfida sulla linea di tiro degli sfidanti; tutto sempre o molto facile o impossibile, tutti troppo sicuri di se, mai un’incertezza finendo per sopraffare lo spettatore con la disarmante impassibilità di chi affronta situazioni da cardiopalma.

Il personaggio di Jefferson Jackson è un ‘semplice’ meccanico del 2016 eppure si è costretti ad accettarne le sorprendenti capacità di aggiustare la propulsione di un veicolo spazio-temporale solo perché ha letto il manuale di istruzioni, giovane scapestrato al quale si mettono in bocca ridicolaggini british style tipo “non c’è nulla che non si possa riparare con una chiave inglese” e una buona tazza di thè non ce la vogliamo mettere? Peggio va quando occorre sistemare la sofisticata componentistica della Waverider: vedere i nostri armeggiare su un bancone con alcune evidenti motherboard di PC prese in chissà quale discarica fa cascare letteralmente le braccia.

Tra battute, autocitazioni, ironia e omaggi si perde il conto a patto di avere ‘masticato’ senza ritegno cinema e serie TV: Ritorno al futuro I & II, Star Trek, Guerre Stellari, Prison Break, Chuck, Hazzard, Smalville, Peggie sue si è sposata, Robocop, Il silenzio degli innocenti, Jonah Hex, John Wayne, H.G. Wells, Mezzogiorno di fuoco, Arrow, Rob Roy. Terminator poi: “Vieni con me se vuoi vivere” – “Ho sempre sognato di dirlo!” e certo non ultima la stessa Waverider che prende il nome da un personaggio DC Comics viaggiatore nel tempo.

La prima delle due puntate pilota ha raccolto qualcosa come oltre 3 milioni di spettatori statunitensi mentre l’ultima circa 1.8 milioni, ciononostante la serie è progredita con una seconda stagione (17 episodi) e una terza (10 episodi), attualmente in corso di programmazione in Nord America.

VIDEO

Girato in HD a risoluzione nativa (molto probabilmente) 2K, formato immagine broadcast 1.78:1, codifica AVC/MPEG-4 (1920×1080/23.97p). Nonostante il totale di 16 puntate da 42 minuti l’una è stato comunque deciso di proporre la prima stagione di Legends of Tomorrow su due soli BD-50: 8 puntate ciascuno per 336 minuti di programma più due extra per disco, sempre in HD. Alla luce di tali informazioni sarebbe stato lecito attendersi una notevole compressione ma il risultato d’insieme rimane comunque accettabile.

I momenti più critici sono i passaggi a bassa luminosità e notturni, con limitata acquisizione degli elementi in secondo piano, neri relativamente profondi, saltuari istanti in cui i frame palesano meno solidità sui fondali con accenni di aliasing. Palette cromatica intensa ma la saturazione dei colori in background non è così stabile, complice anche la grana di fondo a tratti affiorante ricordando in certi frangenti che gli interpreti stanno recitando circondati da green screen. Inutile sottolineare come la visione avrebbe potuto essere più appagante con quattro e non otto puntate su BD-50.

AUDIO

Siamo davvero ai minimi storici per l’italiano con una misera traccia Dolby Digital 2.0 a soli 192 kbps, ricollocando temporalmente questa serie agli albori delle produzioni DVD con le prime deboli matrici Surround. Dialoghi a parte il livello di coinvolgimento è misero e occorre necessariamente passare all’originale inglese DTS-HD Master Audio 5.1 canali nettamente più brillante con reali elementi discreti, dinamico accompagnamento musicale e presenza sostanziale per i due rear e il subwoofer. Una traccia ben sopra la media che comunque non raggiunge livelli reference.

EXTRA

Pochi ma interessanti: 19 minuti in compagnia di cast e produttori al Comic-Con, 7 minuti di errori sul set, 7 minuti di approfondimento sul personaggio Jonah Hex, 9 minuti con focus sull’astronave Waverider e 13 minuti con interventi dei creativi raccontando la realizzazione di Legends of tomorrow prima stagione. Sottotitoli in italiano ovunque.

TESTATO CON: Tv Hisense 4K H49M3000, Sony KD55XE9305, UHD player Samsung UBD-K8500

Blu-ray disponibile su dvd-store.it

Legends Of Tomorrow Prima Stagione [Blu-ray]
6,5 Recensione
Pro
Viaggi nel tempo ma...
Audio DTS lossless inglese
Contro
...script poco all'altezza
Encoding video migliorabile
Dolby Digital 2.0 italiano
Con gli extra si poteva fare di più
Errore nei dati di copertina
Riepilogo
Prodotto e distribuito da: Warner Bros
Durata: 680'
Anno di produzione: 2016
Genere: Fantascienza
Regia: Vari
Interpreti: Caity Lotz, Victor Garber, Brandon Routh, Franz Drameh, Ciara Renée, Falk Hentschel, Amy Pemberton, Dominic Purcell, Wentworth Miller, Arthur Darvill, Casper Crump
------
Supporto: BD 50 + BD 50
Aspect Ratio: 1.78:1
Codifica Video: 1080p MPEG-4 AVC
Audio: Italiano, spagnolo, francese Dolby Digital 2.0; Tedesco Dolby Digital 5.1; Inglese DTS-HD Master Audio 5.1
Sottotitoli: Inglese, francese, tedesco, italiano, spagnolo, danese
Qualità artistica
Video
Audio italiano
Audio originale
Extra
Il giudizio di AF
  • Gianluca Andrini

    In teoria su un dvd9 ci stanno bene 4 ore in vbr a 4 Mbit/s, senza grandi sacrifici. Su un bd 5 ore e mezza sono un po’ tante.

    • Claudio Pofi

      Si Gianluca siamo d’accordo anche per il DVD-9, sempre che in quelle quattro ore non ci siano immagini impegnative, possibilmente a bassissimo movimento e senza tracce audio complesse, perché sulla carta tutto funziona a meraviglia ma poi il risultato finale, anche su schermi a basso polliciaggio, non è così gradevole.

Social

Pin It on Pinterest