UNIVERSALGRANDE CINEMA 4K
Entertainment Guida 4K/BD/DVD

Jack Reacher: Punto di Non Ritorno [UHD & Blu-ray]

Jack-Reacher-punto-di-non-ritorno-4K-Blu-ray-Cover

Torna l’ex-maggiore Jack Reacher, questa volta sulle orme di tenaci trafficanti d’armi. Il trasferimento in 4K firmato Paramount è fedele alla pellicola originale. Il mix Atmos invece è sottotono.

Era dura per Tom Cruise tenere alte le aspettative dopo il primo Jack Reacher: la Prova Decisiva. In cabina di regia ritroviamo Edward Zwick (L’ultimo Samurai). Il suo è il compito più arduo: raccontare il passato dell’ex-maggiore e dotarlo di uno spessore meno militare e più umano.

Basato sul best-seller di Lee Child Jack Reacher: Never Go Back, la sete di giustizia prende il via quando il maggiore dell’esercito Susan Turner (Cobie Smulders) viene accusata di tradimento. Reacher scopre di essere l’obiettivo di una gigantesca cospirazione governativa. Con l’aiuto di Turner  e di una figlia che non ha mai riconosciuto,  Reacher rischia tutto per scovare i segreti della potente lobby.

Jack Reacher: Punto di Non Ritorno [UHD & Blu-ray]

Il punto più interessante del primo capitolo era senza dubbio la genialità del personaggio, quel tipo di occhio da stratega che pondera ogni minuzia per risolvere un caso. La messa in scena era piegata a quell’approccio. Basta pensare al segmento in cui Reacher sul ponte si immedesima cecchino e riflette sulle migliori postazioni di tiro. Il secondo capitolo sceglie di virare su territori inospitali per la serie e piuttosto abusati invece per l’action thriller a stelle e strisce.

Il regista non architetta alcun elaborato spunto narrativo per svecchiare la sceneggiatura e lo spettatore non può che annoiarsi. Non fraintendetemi, il protagonista mantiene quell’aura misteriosa, acerba e rude del primo episodio; francamente non si può dire lo stesso dei comprimari e delle meccaniche che li vedono coinvolti. Reacher scopre dell’arresto del maggiore Turner durante una qualsiasi visita a Washington. Idem per la rivelazione di una figlia mai riconosciuta o che forse non è sua. I più grandi turning point avvengono nel medesimo ufficio nel medesimo momento privando la pellicola di un senso di minaccia e inquietudine.

Jack Reacher: Punto di Non Ritorno [UHD & Blu-ray]

Reacher agisce sempre da freddo e astuto calcolatore. Un approccio così eccessivo da sminuire la calamità del complotto. Dopotutto, Cruise funziona meglio come predatore che non come preda. A meno che a dirigerlo ci sia Steven Spielberg e un’apocalissi aliena.

La recitazione del predatore è incredibilmente efficace: è misurata, sottrattiva ed energica. Rispetto al primo capitolo, Cruise aggiunge alcuni tratti interessanti: sopracciglia e fronte si muovono freneticamente all’unisono, emblema di una mente risolvi-enigmi mai spenta. Quel che è sfuggito al regista è che Reacher sia irrefrenabilmente cerebrale anche nel soppesare altri dilemmi. Nel romanzo buona parte dei monologhi interiori dell’ex-militare sono dedicati all’attrazione fisica verso il maggiore Turner.

Immaginate di sentire una voce piacevole al telefono che vi esprime lealtà, fiducia, sicurezza e fascino. Nella controparte scritta è lo stesso Reacher a domandarsi, beffardo, cosa può averlo spinto ad abbandonare la vita nomade in favore di un viaggio nella capitale americana. Ne valeva la pena di cenare col maggiore Turner? Chi me l’ha fatto fare di esser coinvolto in un complotto governativo? Quesiti che il personaggio di Tom Cruise non si pone nel film, sprecando l’evoluzione caratteriale del libro.

Jack Reacher: Punto di Non Ritorno [UHD & Blu-ray]

Punto di Non Ritorno pretende di raccontare tali delicate sfumature inquadrando Cruise pensieroso sotto la doccia o mentre guarda la figlia appisolata in una camera d’hotel. Non può bastare. Era essenziale scalfire la scorza del brusco militare, indagare sul suo passato, svelarne l’incapacità come uomo sociale. E’ un vero peccato perché i suddetti elementi erano fondamentali nel recente scritto di Lee Child e la sceneggiatura di Richard Wenk non li ha mai approfonditi.

Jack Reacher: Punto di Non Ritorno [UHD & Blu-ray]

VIDEO

Girato in pellicola con cineprese Panavision, Jack Reacher: Punti di Non Ritorno è stato finalizzato in 35mm. Per la distribuzione digitale Paramount ha realizzato un master a 2K (Digital Intermediate) da cui nasce il trasferimento 4K UltraHD qui in esame. Sebbene si tratti di un upscaling il girato non mostra segni di cedimento.

Come era logico aspettarsi, le immagini sono pervase da una sottile fila di grana, per nulla fastidiosa. Anche le colorazioni richiamano la natura della celluloide: la fotografia di Oliver Wood, a differenza di quella del primo episodio, è molto meno affascinata dalla luce bluastra dei neon e dagli scorci di tramonto intravisti tra i grattacieli della metropoli. Per Wood quel che più conta è la dinamica della bassa gamma.

Jack Reacher: Punto di Non Ritorno [UHD & Blu-ray]

Le ombre sono ricche di dettagli: le textures legnose delle camere di albergo, dormitori e stanze non si eclissano tra i neri profondi e le sfumature di grigio. Per quanto l’ultimo Jack Reacher sia attento ai livelli di contrasto, luminosità e gamma, l’elemento che balza istantaneamente all’occhio è la porosità dei visi. Il faccione di Cruise, glorificato da Zwick con tanti primi e primissimi piani, è vivo e vibrante: si percepiscono le più invisibili minuzie delle guance e i capelli non risultano impastati, incollati, come accade in tante produzioni digitali di pari budget.

Le tinte degli incarnati, così come quelle degli abbigliamenti, appaiono naturali. La nitidezza dei visi è altrettanto scolpita e le sagome degli attori, anche nei momenti più bui come la sparatoria al porto, si distinguono nettamente dagli sfondi. Nella visione in UHD si riscontra del rumore digitale in alcuni segmenti di scazzottate in notturna. Visto la completa assenza del difetto nella visione in Full HD Blu-ray, si presume sia un artefatto introdotto dalla pratica di upscaling da 2K a 4K.

Jack Reacher: Punto di Non Ritorno [UHD & Blu-ray]

AUDIO

La lingua inglese è encodata in Dolby Atmos (con un core in Dolby True HD 7.1) alla codifica di 24 bit mentre l’idioma italiano si accontenta di un Dolby Digital 5.1 (con bitrate full a 640 Kbps). Anche il francese, tedesco, giapponese e spagnolo sono proposti nella stessa codifica così in voga al tempo dei DVD.

Jack Reacher: Punto di Non Ritorno [UHD & Blu-ray]

E’ il caso di essere di schietti sin dal principio. Il Dolby Atmos di Jack Reacher gode del portento surround a 360° solo sulla carta. Il che non vuol dire che sia un mix scadente, ma che le migliorie apportate dalla codifica premium di Dolby in questa sede sono di gran lunga trascurabili. Il primo indizio che convalida l’opinione suddetta lo si rintraccia già in incipit: vediamo l’ex-militare al balcone di un bar, come uno dei tanti vuoti individui cosmopoliti di E. Hopper; mentre la cinepresa si avvicina alla vetrata grazie ad un dolly, sentiamo i diffusori posteriori riprodurre una lieve pioggia.

I canali che l’Atmos dovrebbe animare rimangono invece muti. Non è l’unico episodio in cui il codec Dolby poteva ravvivare il surround. Purtroppo il film è zeppo di occasioni sprecate e la sensazione è che gli scontri corpo a corpo, le sparatorie e l’atmosfera degli abitacoli in aereo potevano ottenere una tridimensionalità sonora più efficace.

Jack Reacher: Punto di Non Ritorno [UHD & Blu-ray]

L’italiano è relegato alla codifica Dolby Digital, che dà una giusta priorità ai dialoghi la cui riproduzione è chiara e godibile. Ovviamente la traccia manca di corposità: alcune minuzie dei parlati sono sopiti, relegati al sottofondo per i limiti imposti dal codec. Nonostante tutto, la colonna sonora e le voci si ascoltano distintamente senza risultare ovattate e sporche. Al contrario, le basse frequenze rispetto alla traccia Atmos si affievoliscono: il subwoofer è meno d’impatto per gli idiomi proposti in Dolby Digital e, considerata la fioca propulsione dei panning, sembra di godere di un’esperienza surround azzoppata. Francamente inconcepibile per quello che promette il supporto 4K: un ascolto di alta fedeltà ma che rimane tale (e con qualche incertezza) solo per la lingua nativa inglese.

Jack Reacher: Punto di Non Ritorno [UHD & Blu-ray]

EXTRA

  • Il ritorno di Reacher
  • Una famiglia inaspettata
  • Implacabile: sul set in Louisiana
  • Alla tua la tua vendetta: combattimento letale
  • Nessuna pietà: la battaglia sul tetto
  • Focus su Reacher: con Tom Cruise e il fotografo di scena David James

Il combo pack include l’inedita graphic novel “Parole Ingannevoli”, di 22 pagine, anch’essa firmata dal romanziere Lee Child. Lo stile è meno verboso rispetto a quello del romanzo. E’ la scrittura di Child priva di anabolizzanti: sintetica e fulminea come le risse dei personaggi che crea.

Jack Reacher: Punto di Non Ritorno [UHD & Blu-ray]

Anche la proposta extra è breve, ma in compenso sfrutta a dovere il poco minutaggio a disposizione: Tom Cruise e il regista Edward Zwick elogiano il carisma di Jack Reacher svelando alcune nozioni sulla narrazione della vicenda. Peccato che le parti dedicate all’evoluzione dei personaggi (un ex-militare accusato di tradimento, il rapporto con la figlia) siano di piccola entità. Si preferisce mostrare gli allenamenti del cast, la tenacia di Mr. Mission Impossibile e la bravura degli stuntmen. I documentari risultano di facile fruizione. Tuttavia non è da escludere che chi aveva apprezzato le featurette del primo film in Blu-ray, potrebbe considerarle ripetitive, se non noiose. Quel che contraddistingueva gli extra del primo Jack Reacher era infatti l’introduzione del personaggio, i racconti dell’autore sulla sua filosofia migratoria e un appassionato non può che sentirne la mancanza di materiale analogo.

Jack Reacher: Punto di Non Ritorno [UHD & Blu-ray]

UHD vs BLU-RAY

Come anticipato nella disamina sul quadro video, la fotografia in 2160p rispetto a quella nel canonico 1080p cede in qualche penombra, farcendo il fotogramma di rumore digitale. Probabilmente è dovuto all’upscaling. Sul fronte cromatico l’HDR contribuisce svelando minuzie invisibili o lievemente accennate sul disco Blu-ray. E questo è particolarmente vero per le texture che vivono tra le fenditure delle finestre e gli angoli bui dei vicoli. Il range dinamico esteso inoltre ravviva le tinte rosse rendendo i fuochi dell’esplosioni meno “fake”.

Jack Reacher: Punto di Non Ritorno [UHD & Blu-ray]

I bianchi, che in alcuni riflessi sembrano bruciati in Full HD, sono meno monocromatici in 4K. Il livello del contrasto è invece decisamente più dinamico sul supporto standard: alterna un livello di luminosità e gamma adeguati durante le trasferte in macchina e negli interni gioca a favore delle composizioni profonde. Al contrario in UltraHD il contrasto è ballerino: illumina le ombre alzando un po’ troppo il livello del nero, tanto da farci dubitare delle impostazioni del pannello, specialmente durante la scazzottata nell’edificio abbandonato.

Jack Reacher: Punto di Non Ritorno [UHD & Blu-ray]

TESTATO CON: TV Sony 55XD9305, UHD player Panasonic DMP-UB900

Blu-ray disponibile su dvd-store.it

Jack Reacher: Punto di Non Ritorno [UHD & Blu-ray]
7.5 Recensione
Pro
ottimo trasferimento video
Graphic novel inclusa nel combo pack
Extra con interviste interessanti
Contro
Sequel acerbo
Audio Atmos inglese dal surround fiacco
Audio italiano Dolby Digital
Riepilogo
Titolo originale: Jack Reacher: Never Go Back
Prodotto da: Paramount
Distribuito da: Universal
Durata: 118’
Anno di produzione: 2016
Genere: azione
Regia: Edward Zwick
Interpreti:Tom Cruise, Cobie Smulders ,Aldis Hodge, Danika Yarosh, Patrick Heusinger ,Holt McCallany ,Judd Lormand ,Christopher Berry ,Hunter Burke, Jason Douglas ,Lizeth Hutchings ,Marisela Zumbado ,Alexandra Lucchesi ,Madalyn Horcher ,Robert Catrini
------
Supporto: 1 BD 66 + 1 BD 50
Aspect Ratio: 2.40:1
Codifica Video: HEVC/ H.265 4K (2160p) || MPEG-4 AVC (1080p)
Audio: Dolby Atmos: Inglese
Dolby Digital 5.1 (640 kbps): Italiano, Francese, Giapponese, Spagnolo, Tedesco
Sottotitoli: Italiano, Inglese, Inglese NU, Danese, Finlandese, Francese, Giapponese, Norvegese, Olandese, Spagnolo, Svedese, Tedesco
Qualità artistica
Video
Audio italiano
Audio originale
Extra
Il giudizio di AF
Jack Reacher: Punto di Non Ritorno [UHD & Blu-ray]

Author: Gianluca Dadomo


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest