UNIVERSALGRANDE CINEMA 4K
Featured home Mobile Prove

iPhone 8 Plus: design datato, ma tutto il resto brilla

iphone 8 plus

Non aspettatevi novità estetiche o enormi passi avanti rispetto a iPhone 7 Plus, ma una cosa è certa: iPhone 8 Plus rimane uno smartphone sopraffino.

Mentre in molti si stanno chiedendo se iPhone 8 e iPhone 8 Plus stiano vendendo di più o di meno rispetto ai due predecessori, l’attenzione degli appassionati continua a soffermarsi su iPhone X nonostante manchi ancora più di un mese alla sua uscita e, molto probabilmente, le scorte iniziali saranno limitatissime (metterci sopra le mani al day one sarà insomma un’impresa).

Ed è strano visto che iPhone 8 e 8 Plus sono disponibili anche in Italia da alcuni giorni, senza però che in giro e sul web si respiri quell’eccitazione mista a curiosità che ha da sempre contraddistinti i nuovi melafonini. In effetti questi due nuovi modelli potevano chiamarsi benissimo 7s 7s Plus e nessuno avrebbe avuto nulla da ridire, ma in realtà le novità rispetto allo scorso anno ci sono e, per testarle nel migliore dei modi, abbiamo scelto iPhone 8 Plus, disponibile nei tagli da 64 e 256 GB rispettivamente a 949 e 1119 euro nelle colorazioni Oro, Grigio siderale e Argento.

iPhone 8 Plus: design datato, ma tutto il resto brilla

Design

Sappiamo già come solo con iPhone X Apple porterà una ventata di aria fresca a livello di design. Qui invece siamo di fronte a una replica quasi identica di iPhone 7 Plus, con il display attorniato da cornici decisamente spesse considerando i trend attuali degli smartphone Android top di gamma. IPhone 8 Plus pesa inoltre 14 grammi in più del suo predecessore (si arriva a ben 202 grammi) e rimane uno degli attuali smartphone di fascia alta da 5,5” meno comodi e ingombranti da utilizzare con una sola mano.

Anche il “pulsante” Home in basso è rimasto tale e quale, mentre l’unica vera novità nel design si trova sul retro, dove l’alluminio di iPhone 7 Plus è stato sostituito dal vetro (tra l’altro costosissimo da riparare) che ha introdotto, per la prima volta in casa Apple, la ricarica wireless (l’alluminio è comunque rimasto ai bordi della scocca).

iPhone 8 Plus: design datato, ma tutto il resto brilla

Torna anche la certificazione IP67, che permette di immergere lo smartphone per 30 minuti fino a un metro di profondità ma che rimane inferiore all’IP68 presente su altri top di gamma (il Galaxy S8 per esempio). Da segnalare infine l’assenza ancora una volta del jack da 3,5mm e l’aumento del 25% del volume per gli speaker interni.

Display

Se a prima vista il display di iPhone 8 Plus può sembrare identico a quello di iPhone 7 Plus, in realtà le cose non stanno proprio così. Certo, troviamo ancora le stesse dimensioni (5,5’’), il pannello IPS e la risoluzione di 1920×1080 pixel, oltre che una qualità come sempre ottima a livello di colori, luminosità e contrasto, ma in più Apple ha aggiunto la tecnologia True Tone mutuata da iPad Pro.

Questa agisce sulla temperatura cromatica analizzando le condizioni di luce dell’ambiente in cui ci si trova e, di fatto, toglie molta luce blu e “riscalda” leggermente il bilanciamento dei colori. Il risultato è molto efficace, naturale e meno stancante per gli occhi, tanto che dopo alcuni giorni di utilizzo con True Tone attivato non siamo più riusciti a tornare indietro e a disabilitarlo.

iPhone 8 Plus: design datato, ma tutto il resto brilla

Fotocamera

Anche qui sembra tutto fermo allo stesso anno. Il comparto fotografico di iPhone 8 Plus si affida infatti a un set-up posteriore (sempre un po’ sporgente) con doppio sensore da 12 Megapixel; il primo è un grandangolo con apertura f/1.8 e stabilizzatore ottico, mentre il secondo (un teleobiettivo) ne è privo e ha un’apertura f/2.8.

In realtà Apple ha implementato un sensore più grande e veloce per scatti migliori in condizioni di luminosità difficili, un nuovo filtro per colori più saturi e un nuovo sistema che assicura un range dinamico migliore. Aggiungiamo l’HDR sempre attivo e qualche miglioramento alla modalità Ritratto e abbiamo uno dei migliori smartphone fotografici oggi disponibili sul mercato.

iPhone 8 Plus: design datato, ma tutto il resto brilla

Gli scatti più luminosi appaiono molto compatti, naturali e dettagliati, ma anche con poca luce il miglioramento rispetto a iPhone 7 Plus è tangibile, soprattutto grazie al riconoscimento facciale che aiuta a mantenere i volti dei soggetti inquadrati ben esposti. Notevoli anche le aggiunte alla modalità Ritratto sia come profondità dell’immagine (lo sfocato è notevole), sia come naturalezza dei colori e della luce, mentre al registrazione video guadagna i 60 fps in 4K e i 240 fps in 1080p per effetti di slow motion davvero spettacolari.

Prestazioni e batteria

Il nuovo SoC A11 Bionic a bordo di iPhone 8, 8 Plus e X è un vero mostro e, abbinato a iOS 11 e ai 3 GB di RAM LPDDR4, rende l’esperienza di utilizzo estremamente piacevole e soprattutto immediata in qualsiasi operazione. Giochi, multitasking, applicazioni di realtà aumentata; nulla di tutto ciò ha mai provocato rallentamenti anche minimi e le temperature avvertite non raggiungono mai livelli preoccupanti anche quando il telefono è sotto sforzo.

iPhone 8 Plus: design datato, ma tutto il resto brilla

La batteria da 2675 mAh ci ha fatto arrivare comodamente a un giorno e mezzo di utilizzo piuttosto intenso e, senza stressare particolarmente lo smartphone tra giochi, si può arrivare anche a due giorni. Non è comunque una novità visto che già l’autonomia di iPhone 7 Plus si era dimostrata eccellente. La novità quest’anno è invece la ricarica wireless tramite lo standard Qi, che permette l’utilizzo di basette di ricarica di qualsiasi marca.

Apple, in attesa di fare uscire la sua, consiglia i caricatori di Mophie e Belkin, ma la scelta è ormai molto ampia e sul mercato ne trovate di tutti i tipi. Non aspettatevi però tempi di ricarica brevi in modalità wireless. IPhone 8 Plus infatti si ricarica a 5W e anche se un prossimo aggiornamento si passerà a 7.5W, rimane un valore comunque più basso rispetto ai 15W offerti da alcuni top di gamma Android.

iPhone 8 Plus: design datato, ma tutto il resto brilla

Tramite cavo invece, e sfruttando la nuova ricarica rapida, la batteria si ricarica da 0% a 50% in circa mezz’ora, anche se per ottenere queste prestazioni vi serviranno un adattatore da USB-C a Lightning e un alimentatore con presa USB-C.

Verdetto

Considerata la differenza di prezzo non enorme (110 euro per entrambi i tagli di storage), il nostro consiglio è di puntare direttamente su iPhone 8 Plus e non su iPhone 8, che ha meno RAM, un comparto fotografico meno evoluto, un’autonomia più limitata e un display meno risoluto (326 contro 401 ppi). Certo, le dimensioni e il peso di iPhone 8 Plus sono maggiori, ma non dovrebbe essere un grave problema almeno di non avere mani particolarmente piccole o l’esigenza assoluta di uno smartphone inferiore ai 5’’.

iPhone 8 Plus: design datato, ma tutto il resto brilla

Se escludiamo comunque il design effettivamente vecchio e superato (lo stesso da praticamente quattro anni) e le poche novità per chi ha già un iPhone 7 Plus (in questo caso vi conviene aspettare direttamente iPhone X), iPhone 8 Plus rimane uno smartphone eccellente. Prestazioni impeccabili, comparto fotografico con pochi rivali sul mercato, display non dei più risoluti ma ulteriormente migliorato grazie al True Tone. Certo, il prezzo è sempre quello (molto impegnativo) di tutti gli iPhone, ma questa non è certo una novità.

© 2017, AF Digitale. Tutti i prodotti sono stati provati nelle apposite sale di ascolto e di visione di iPhone 8 Plus: design datato, ma tutto il resto brilla e iPhone 8 Plus: design datato, ma tutto il resto brilla dal team editoriale con sede nel Regno Unito.

  • Verdetto
5

Riassunto

Non aspettatevi novità estetiche o enormi passi avanti rispetto a iPhone 7 Plus, ma una cosa è certa: iPhone 8 Plus rimane uno smartphone sopraffino.

Pro
Display di ottimo livello
Comparto fotografico da primo della classe
Prestazioni impeccabili
Autonomia superiore alla media
Costruzione curatissima

Contro
Design ormai datato
Non costa poco
Pesa oltre 200 grammi

Scheda tecnica
Display: IPS LCD 5.5’’, 1920 x 1080 pixel (401 ppi)
SoC: Apple A11 Bionic
RAM: 3 GB
Storage: 64/256 GB
Fotocamera: 2x12MP posteriori, 7MP frontale
Sistema operativo: iOS 11
Batteria: 2675 mAh
Connettività: Wi-Fi ac, LTE, Bluetooth 5.0, NFC
Dimensioni: 158 x 78, x 7,5 mm
Peso: 202 grammi
Prezzo: 949/119 euro (64/256GB)
Sito del produttore e distributore italiano: www.apple.it


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest