Featured home Mobile Notizie

Il divieto di Trump potrebbe causare a Huawei un calo delle spedizioni del 60%

Huawei

Huawei potrebbe anche terminare la produzione di Honor 20 se le vendite non saranno quelle previste. E il Mate X arriverà in ritardo.

Poco dopo che Huawei è stata inserita nella “Entity List” dall’amministrazione Trump, molti hanno iniziato a speculare sul fatto che la mossa potrebbe danneggiare notevolmente le vendite dell’azienda nei mercati al di fuori della Cina. Bloomberg ha ora pubblicato un nuovo rapporto che indica che Huawei si sta preparando ad avere un calo fino al 60% delle spedizioni di smartphone nei mercati esteri.

Il divieto di Trump potrebbe causare a Huawei un calo delle spedizioni del 60%

Calo pauroso

Citando fonti interne, il rapporto afferma che Huawei si aspetta che le sue spedizioni internazionali di smartphone diminuiscano, a livello di volumi, tra i 40 e i 60 milioni di pezzi rispetto al 2018. Le spedizioni internazionali hanno rappresentato circa la metà del volume totale dell’azienda nello scorso anno. All’inizio di quest’anno, Huawei aveva fissato il suo obiettivo annuale di smartphone spedita a 250 milioni di unità. Nel caso in cui le spedizioni globali finiscano per diminuire di circa 60 milioni, significherebbe che Huawei subirebbe un brusco arresto proprio nell’anno che pensava di ottenere il suo nuovo record di spedizioni. Infatti, lo scorso anno Huawei ha stabilito il proprio nuovo record inviando oltre 200 milioni di smartphone.

Honor 20 a rischio

Oltre a prepararsi a un massiccio calo delle vendite all’estero, la società sta monitorando da vicino il lancio di Honor 20, che ha fatto il suo debutto mondiale a Londra il mese scorso. L’Honor 20 è previsto in vendita in alcune nazioni europee il 21 giugno. Nel caso in cui lo smartphone non riesca a vendere in quantità decenti, Huawei potrebbe considerare di tagliare le spedizioni. E il fatto che in Francia, due dei maggiori vettori del paese non hanno mostrato alcun interesse nell’ultimo smartphone Honor la dice lunga.

Il divieto di Trump potrebbe causare a Huawei un calo delle spedizioni del 60%

Mate X in ritardo

La scorsa settimana, Huawei ha annunciato che il lancio globale del suo smartphone pieghevole Mate X è stato posticipato a settembre. La società ha deciso di ritardare il lancio per condurre “test extra” per assicurarsi che il suo primo smartphone pieghevole funzioni esattamente come previsto quando sarà in vendita. Mentre Huawei ha confermato che Mate X verrà spedito con Android, il dispositivo potrebbe non essere in grado di ricevere aggiornamenti importanti se il divieto entrerà in vigore. Infatti, è bene ricordare che licenza temporanea concessa dal Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti scadrà il 19 agosto.

Il divieto di Trump potrebbe causare a Huawei un calo delle spedizioni del 60%

Author: Danilo Loda


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest