Audio portatile Featured home Notizie

iFi hip-dac: ampli cuffie e DAC di razza in formato fiaschetta

hip-dac

Disponibile a breve a 159 euro, l’iFi hip-dac promette ottime prestazioni con qualsiasi tipo di cuffie e un supporto hi-res da primo della classe

Con il suo design che ricorda chiaramente una fiaschetta per liquori, il nuovo amplificatore per cuffie/DAC portatile iFi hip-dac non passa certo inosservato. Disponibile a breve anche in Italia a 159 euro, l’hip-dac sembra essere una proposta promettente per chiunque cerchi di migliorare la qualità audio del proprio smartphone, tablet o laptop e, come nel caso di ogni DAC iFi che abbiamo fin qui testato, le caratteristiche tecniche sono ben allineate al prezzo di listino.

Come molti dei suoi fratelli, l’iFi hip-dac utilizza un chip DAC Burr-Brown, che l’azienda ha scelto per il suo “suono altamente musicale” e per l’architettura True Native. Quest’ultima garantisce che i file PCM e DSD, supportati rispettivamente fino a 32-bit/384kHz e DSD256, prendano percorsi separati, assicurandosi che rimangano “bit-perfect” nella loro forma nativa fino alla conversione analogica. Due LED che risiedono su entrambi i lati della manopola del volume rotante cambiano colore per indicare il formato e la frequenza di campionamento della musica riprodotta.

iFi hip-dac: ampli cuffie e DAC di razza in formato fiaschetta

iFi afferma che altre due tecnologie differenziano l’hip-dac dai prodotti della concorrenza. Il suo sistema di clock elimina il jitter, e quindi la distorsione, fino al processo di conversione, mentre il chip XMOS che elabora i dati audio ricevuti dall’ingresso USB è programmato internamente con una grande attenzione alla precisione sonora.

Da segnalare anche il circuito bilanciato, che secondo iFi utilizza componenti di alta qualità. L’amplificatore per cuffie è in grado di erogare fino a 700mW (ovviamente in base all’impedenza delle cuffie collegate) e il guadagno commutabile PowerMatch consente di abbinare facilmente il livello dell’unità al carico delle cuffie.

iFi hip-dac: ampli cuffie e DAC di razza in formato fiaschetta

Come potete vedere dalle immagini, ci sono due porte USB integrate: l’ingresso USB Tipo A è per la trasmissione audio, mentre la presa USB-C è per la ricarica della batteria da 2200 mAh, che offre circa 8-12 ore di riproduzione a seconda del livello del volume e della richiesta di energia da parte delle cuffie. Disponibili due uscite: una tradizionale da 3,5 mm e una bilanciata Pentaconn da 4,4 mm. Nella confezione troveremo cavi USB-C e USB Type A per il collegamento a dispositivi Android e PC/laptop, nonché un cavo USB per la ricarica, mentre il Camera Adapter necessario per connettere i dispositivi iOS dovrà essere acquistato separatamente.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest