UNIVERSALGRANDE CINEMA 4K
Featured home Speciale IFA Berlin 2017

IFA 2017: Philips e l’innovazione tecnologica tra OLED e Quantum Dot

IFA 2017: Philips e l'innovazione tecnologica tra OLED e Quantum Dot

Interessanti novità da Philips con miglioramento dell’elaborazione immagine tra tecnologia OLED, Quantum Dot, Android e Smart TV

IFA 2017: Philips ha presentato il nuovo imponente 65″ pollici OLED Serie 9, che l’azienda conferma possedere bianchi più accesi (900 nits) e copertura gamma cromatica al 99% dello spazio colore DCI-P3.

IFA 2017: Philips e l'innovazione tecnologica tra OLED e Quantum Dot
Philips OLED Serie 9

Angolo visione migliorato ma soprattutto la presenza del processore Philips P5 con miglioramento dichiarato del 50% rispetto al precedente motore Perfect Pixel Ultra HD, correzione imperfezioni come rumore video, artefatti, banding partendo da immagini 8 bit giungendo a circa 14 bit.

Tale modello è inoltre il primo OLED equipaggiato con sistema Ambilight Spectra XL, su tre lati, aumentando l’immersività di visione, supporto HDR-10 e HLG ma non Dolby Vision. Presenza del sistema Android M Smart TV con certificazione Google e rapidità di tempi di risposta grazie al processore Quad Core. Innovativo telecomando con tastiera QWERTY, swipe pad e riconoscimento vocale. Last but not least sistema audio 6.1 canali da 60 Watt posto all’interno della base.

IFA 2017: Philips e l'innovazione tecnologica tra OLED e Quantum Dot
Philips Quantum Dot TV 8602

Novità anche per i TV a tecnologia Quantum Dot nella serie 8000 col lancio del TV LED 8602. Disponibile nei tagli 55″ e 65″ pollici, anche in questo caso è presente il performante processore Philips P5 e Ambilight Spectra XL su tre lati, precedentemente non disponibile per la serie 8000. Floating sound bar integrata all’interno del TV set, due altoparlanti anteriori integrati nella base in alluminio e speaker posteriore Double Ring con bass port integrata.

In merito al processore P5 è presente un nuovo Detail Meter, nuovo Detail Enhancer e migliorato Sharpness Meter. Grazie al Detail Enhancer è possibile ottenere immagini Ultra HD più performanti dal punto di vista dei dettagli quanto per profondità. Per l’elaborazione del colore il processore P5 include un Gamut Mapping System ottimizzato. Eccellenti prestazioni in termini di contrasto grazie al nuovo sistema Hybrid Log Gamma (HLG), alla nuova feature “sparke & darkle” e un migliorato sistema di up-scaling HDR.

IFA 2017: Philips e l'innovazione tecnologica tra OLED e Quantum Dot
Google Assistant

Il sistema Android M Smart TV vede l’integrazione della funzione Google Assistant, vero e proprio assistente a “portata di schermo”. Google Assistant sarà utile per trovare il contenuto desiderato, inclusi film e spettacoli disponibili su Netflix o You Tube, ottenere informazioni in tempo reale tra news e meteo o addirittura controllare altri dispositivi smart collegati alla rete domestica, come le lampade Hue di Philips.

Disponibilità di Google Assistant per la gamma 2017 dei TV Android di Philips dotati dell’aggiornamento software alla versione Nougat del sistema operativo previsto per l’autunno 2017. Gli Android TV Philips non dotati di telecomando con microfono potranno accedere al Google Assistant tramite l’app mobile Android TV Remote. Da non dimenticare che Google Assistant verrà lanciato inizialmente in lingua inglese e solo successivamente sarà disponibile in altre lingue.

© 2017, AF Digitale. Tutti i prodotti sono stati provati nelle apposite sale di ascolto e di visione di IFA 2017: Philips e l'innovazione tecnologica tra OLED e Quantum Dot e IFA 2017: Philips e l'innovazione tecnologica tra OLED e Quantum Dot dal team editoriale con sede nel Regno Unito.

IFA 2017: Philips e l'innovazione tecnologica tra OLED e Quantum Dot

Author: Claudio Pofi


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest