JBL LINK AUDIOCONNESSO
Notizie Personal computing TV

IFA 2016: LG manda in scena i TV OLED

TV OLED Tunnel

A Berlino LG porta tutte le nuove linee di TV OLED annunciate negli ultimi mesi e accoglie i visitatori con un inedito tunnel composto da 216 display curvi da 55 pollici

Che LG volesse lasciare il segno a IFA 2016 era chiaro fin da subito visitando la fiera. Un mega padiglione con tutti i prodotti in parata e un tunnel futuristico per collegare il mondo esterno con il proprio universo. Un tunnel costruito solo con TV OLED, ovviamente: 5 metri di altezza, 7,4 metri di larghezza e 15 metri di lunghezza per un totale di 216 schermi curvi da 55 pollici. Quasi mezzo milione di pixel per visualizzare scene fantasmagoriche con aurore boreali, ecostistemi marini e lo spazio più nero.

IFA 2016: LG manda in scena i TV OLED

Una struttura per celebrare se stessa e una tecnologia che sembra davvero in grado di giocare la partita per la supremazia nel settore dei TV. Non è un caso che con l’OLED LG, oltre ad aver approntato linee di prodotto proprie di grande pregio e qualità, sia entrata nel cuore dei TV di molti altri produttori. Panasonic e Philips, giusto per citare i marchi più blasonati, hanno infatti deciso di seguire la scia di LG utilizzando pannelli OLED di nuova generazione nati negli stabilimenti produttivi del colosso sud coreano, gli unici oggi in grado di raggiungere una produzione sufficiente per coprire non solo il proprio fabbisogno, ma anche quello di numerosi altri produttori.

La nuova collezione di TV OLED

IFA 2016: LG manda in scena i TV OLED
TV OLED LG G6V 77″

Se si escludono poche eccezioni (per esempio il TV con doppio display), LG propone a IFA solo prodotti disponibili sul mercato. Si tratta delle quattro famiglie che compongono la lineup 2016, costituita da sei TV OLED tutti con schermo 4K Ultra HD con HDR 10: G6V, E6V, B6V, C6V, tutte disponibili tra settembre e ottobre .

Per gli appassionati di home theatre LG propone il G6V, la punta di diamante dell’intera gamma di TV OLED. Disponibile da ottobre nella versione da 77 pollici costa poco meno di 20 mila euro. Un gradino più sotto LG colloca la famiglia E6V composta da due modelli: il modello di punta è un 65 pollici e costa 5.999 euro, affiancato da un più “contenuto” TV OLED da 55 pollici venduto a 3.999 euro.

Le due linee G6V e E6V si contraddistinguono per il loro design, con pannello piatto e ultrasottile (3,37 mm per il modello E6V) applicato a un’elegante cornice in vetro. La qualità del suono è garantita da una sound bar integrata e frontale firmata Harman Kardon, che nel modello G6V è orientabile per l’installazione a parete.

Fa parte della nuova gamma di TV OLED anche il modello B6V, con design ultra slim di 4,6 mm di spessore, disponibile sul mercato a 4.999 euro nella versione da 65” e 2.999 euro in quella da 55”.

Completa la lineup di LG il modello C6V, l’unico modello in gamma con schermo leggermente curvo, che verrà distribuito nella versione da 55” al prezzo di 3.499 euro.

Non solo TV OLED: ecco i monitor da 21:9

Tra le tante novità esposte, non si possono dimenticare i due nuovi monitor in formato 21:9. Si tratta di un maestoso 38 pollici curvo con schermo UltraWide (modello 38UC99) e un monitor per il gaming con schermo IPS UltraWide 21:9 a 144Hz (modello 34UC79G).

Con il suo schermo più che generoso, il modello 38UC99 è ideale per i cosiddetti visual creator e per chi lavora con grandi quantità di informazioni in multitasking. Il pannello è un IPS UltraWide con risoluzione QHD+ (3840 x 1600) e gamma cromatica estesa, che copre fino al 99% dello spazio colore sRGB. Il 38UC99 è eccellente anche in fatto di connettività: grazie alla porta USB di tipo C è possibile trasferire dati e contemporaneamente caricare smartphone o portatili.

Il modello 34UC79G con il suo schermo curvo IPS UltraWide 21:9 a 144Hz è invece pensato per i cultori del gaming. Grazie al veloce refresh rate delle immagini e alla tecnologia Motion Blur Reduction, la transizione delle immagini è fluida e senza effetto scia. Inoltre il pannello IPS garantisce una fedele riproduzione dei colori da qualsiasi angolo di visione. La funzione Black Stabilizer garantisce al giocatore piena visibilità anche nelle azioni più scure, individuando oggetti e nemici nascosti, mentre la tecnologia Dynamic Action Sync sincronizza i movimenti dell’utente in tempo reale rendendo il gioco più intenso e veloce. È presente anche una funzione mirino, che aggiunge un obiettivo fisso al centro dello schermo per aumentare la precisione negli sparatutto in prima persona (FPS) e un gancio per il cavo per prevenire la resistenza creata dal cavo del mouse.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest