UNIVERSALGRANDE CINEMA 4K
Featured home Mobile Notizie

Honor 20 e Honor 20 Pro: quad-lens per la fascia media

Honor 20 e Honor 20 Pro: quad-lens per la fascia media

Honor 20 e Honor 20 Pro sono smartphone di fascia media che, come nel DNA del sub-brand di Huawei, offrono un buon equilibrio tra prezzo e prestazioni.

Honor 20 e Honor 20 Pro puntano molto sulle loro capacità fotografiche, grazie soprattutto alla presenza di obiettivi Sony che consentono catturare molta luce per consentire scatti di buona qualità anche in condizioni di scarsa luminosità.

Sulla carta quindi, ciò si traduce in immagini migliori rispetto a quelle che sono in grado di offrire anche smartphone top di gamma di diversi produttori. Certo la presenza di un sensore da 1/2 pollice con apertura f/1.4 è già un bel motivo per credere a quanto dichiara Honor. Entrambi i modelli sono dotati di una configurazione a quattro fotocamere posteriori: Honor 20 mette sul piatto un sensore principale da 48 MP abbinato a uno da 16 MP e altri due da 2 MP. Honor 20 Pro è molto simile: un sensore principale da 48 MP.  uno da 16 MP, ma uno 8 MP oltre a quello di profondità da 2 MP.

Honor 20 e Honor 20 Pro: quad-lens per la fascia media

 

Specifiche interessanti

Per quanto riguarda le altre specifiche, entrambi gli smartphone si basano su uno schermo LCD da 6,26 pollici con risoluzione Full HD, dove è presente un foro ad ospitare la fotocamere selfie da 32 MP. Cambia la disposizione del sensori delle impronte digitali che ora è posizionato sul pulsanti di accensione presente sul lato dello smartphone, rispetto alla classica posizione sul retro o sul davanti del dispositivo.

Ovviamente, come spesso accade per i modelli a marchio Honor di fascia media, non tutte le funzioni più attuali sono presenti. Ad esempio non c’è ricarica wireless su nessuno degli smartphone, non sono certificati come impermeabili e manca anche il jack per cuffie da 3,5 mm.

Honor 20 e Honor 20 Pro: quad-lens per la fascia media

 

Poche differenze

La buona notizia a livello di caratteristiche tecniche è la presenza, come negli ultimi smartphone della famiglia P30 di Huawei, dell’ultimo processore Kirin 980, quindi al momento il SoC più potente prodotto in proprio dall’azienda cinese.

Honor 20 Pro, rispetto al fratello minore, offre uno zoom ottico 3x e anche una batteria più grande: 4.000 mAh invece di quella da 3.750 mAh presente in Honor 20. Il resto delle specifiche sono pressoché identiche. Honor 20 con 6 GB di RAM e 128 GB sarà in vendita a 499 euro, mentre un Honor 20 Pro con 8 GB di RAM e 256 GB di spazio di archiviazione arriva a 599 euro. Per nessuno dei modelli sarà possibile espandere la memoria interna tramite microSD.

Honor 20 e Honor 20 Pro: quad-lens per la fascia media

Arriveranno mai in Italia?

Le note dolenti riguardano il futuro di Honor e Huawei. Come risaputo il marchio cinese ha subito un divieto commerciale dal governo degli Stati Uniti. Google si è allineata a tale restrizione e propria questa settimana ha tolto le licenze Android per gli smartphone Huawei e, di conseguenza, anche Honor.

Anche se sembra che questi ultimi due modelli siano passati per il rotto della cuffia, è improbabile Google offra aggiornamenti importanti del suo sistema operativo in futuro. Ora c’è da capire se qualche utente sarà disposto a spendere queste cifre per smartphone che non avranno aggiornamenti, e di conseguenza se qualche catena li metterà in vendita. E questo è davvero un peccato, perché, almeno sulla carta, Honor 20 e Honor 20 Pro sembrano smartphone di fascia media davvero interessanti.

Honor 20 e Honor 20 Pro: quad-lens per la fascia media

Author: Danilo Loda


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest