JBL LINK AUDIOCONNESSO
Featured home Notizie Smart home

Gli speaker ibridi Google Smart Displays arrivano a luglio

Google Smart Displays

I primi smart speaker Google Smart Displays con schermo incorporato e Google Assistant a bordo arriveranno sul mercato a partire da luglio e saranno prodotti da nomi importanti come Sony, LG, Lenovo e JBL.

I primi smart speaker di Google con display incorporato verranno lanciati tra due mesi e saranno seguiti da una serie di aggiornamenti intelligenti, anche se leggermente inquietanti, destinati a Google Assistant. I Google Smart Displays (questo il nome della nuova piattaforma) combinano uno speaker smart dotato di Google Assistant con il bonus di uno schermo e, in particolare, dell’accesso ai milioni di video di YouTube, inclusi programmi TV in diretta.

Ne corso del keynote di ieri che ha aperto l’evento I/O dedicato agli sviluppatori, Google ha confermato che i primi dispositivi, già intravisti al CES 2018 di inizio anno, saranno messi in vendita a luglio a prezzi ancora da definire, con produttori come JBL, Lenovo, LG e Sony che saranno tra i primi a uscire dai blocchi con l’intenzione di sfidare Amazon Echo Spot e Echo Show (smart speaker dotati entrambi di display).

Gli speaker ibridi Google Smart Displays arrivano a luglio

Questi device avranno a bordo YouTube TV, che include programmi TV in diretta (almeno negli Stati Uniti) oltre a tutti i contenuti di YouTube, un plus non da poco che distingue questi dispositivi da quelli appena citati di Amazon. Oltre a YouTube, non mancherà la solita suite di funzioni di Google Assistant con attivazione vocale.

Ci saranno poi alcuni aggiornamenti proprio per Google Assistant. Se infatti siete già annoiati dalla voce standard dell’assistente virtuale di Google, sarete felici di sapere che presto potrete scegliere tra sei voci celebri, a partire da quella del cantante John Legend. Se invece siete più interessati a ottenere di più da Assistant, Duplex dovrebbe fare al caso vostro.

Questa ingegnosa tecnologia di Google permette infatti di effettuare chiamate a vostro nome, consentendo ad Assistant, come dimostrato da Google durante il keynote di ieri, di chiamare un ristorante, interagire con la persona dall’altra parte della cornetta ed effettuare una prenotazione. Google Duplex è attualmente in fase di sviluppo e quindi non aspettatevi che arrivi sul vostro smartphone in tempi brevi, ma si tratta di un passo avanti non da poco per gli attuali assistenti vocali.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest