JBL LINK AUDIOCONNESSO
Entertainment Featured home Guida 4K/BD/DVD/UHD

Giù per il tubo [BD]

Giù per il tubo [BD]

Sotto la bandiera di DreamWorks Animation nel 2006 giunse nelle sale Giù per il tubo, che finalmente approda in Home Video su Blu-ray. Da Universal Pictures

Giù per il tubo ci finisce l’altolocato topo Roderick, quando il ratto Sid sbuca dalle fogne decidendo di prenderne il posto all’interno della ricca abitazione in quel di Kensington. Dalle stelle alle stalle, accade tutto nel giro di pochi istanti e così il viziato topo dei quartieri alti londinesi scopre Rattopolis, versione in miniatura della capitale britannica popolata unicamente da roditori.

Giù per il tubo [BD]

Il balzano tentativo di riprendere velocemente la strada di casa porta Roderick a conoscere Rita, proprietaria di un battello e così la coppia si ritrova faccia a faccia col bandito Rospo. Con metodi violenti e malversatori controlla la zona assieme ai suoi scagnozzi, in procinto di attuare un piano criminale ai danni di Ratropolis. In fuga dal sicario francese Le Ranocchiò inviato da Rospo, Roderick e Rita si ritroveranno loro malgrado ad affrontare la minaccia più grande per l’intera comunità di roditori.

Giù per il tubo è un’opera del 2006 curata da Aardman, la stessa casa di produzione che realizzò i pupazzi di plastilina animati dando vita a gioielli come Wallace & Gromit e Galline in fuga. A differenza col passato però venne deciso di lavorare in CGI per le problematiche innescate dall’elevato volume di acqua presente nel racconto. Si sfruttò un software di elaborazione  in computer grafica che almeno in parte ha contribuito a rendere i personaggi più vicini alle riprese in stop motion.

Giù per il tubo [BD]

Il risultato fu una sorta di ibrido: diverso dalla tipicità di un lavoro di modellazione tridimensionale quanto alternativo dal risultato di scatti singoli e movimento di concreti elementi riprodotti in studio mossi da artigiani. Una visione fuorviante sin dalle anteprime stampa, in cui più di un addetto ai lavori era convinto di aver assistito a uno spettacolo di movimento a passo uno con l’ausilio di CGI per le scenografie. Differenze che comunque non hanno impedito il divertimento.

La morale del percorso di crescita resta funzionale all’interno del classico racconto del topo di campagna e quello di città, tra bisogni, superfluo, adattamento e cambiamento di stili di vita. Ricco d’azione e richiami al cinema pop di genere, la produzione Dreamworks ha regalato una colorata e divertente avventura di 86′ minuti che non manca d’ironia e variopinte gag, affezionandosi piuttosto rapidamente a un accattivante character design.

Giù per il tubo [BD]

A contribuire a rendere vivace la narrazione la felice scelta di doppiatori per il cartello italiano, anche se con qualche cliché di troppo (l’artista francese che parla con accento siciliano), tra cui ricordiamo Laura Latini (Rita), Francesco Prando (Roderick) e Francesco Pannofino (Sid). Non è da meno quello anglo-americano che vanta Hugh Jackman (Roderick), Kate Winslet (Rita), Ian McKellen (Rospo), Andy Serkis e Jean Renò.

VIDEO

Il materiale digitale è riproposto nativo 1.85:1 (1920 x 1080/23.97p), codifica AVC/MPEG-4 su BD-50. La qualità d’insieme della proposta FHD è eccellente, con marcatura elementi sia in primo che secondo piano, ricchezza cromatica al netto dello spazio colore Rec.709.

Il livello di saturazione colori, profondità dei neri e dettaglio sono certamente più generosi rispetto alle precedenti edizioni SD regalando uno spettacolo che non manca di sorprendere, all’origine finalizzato per il cinema su Digital Intermediate 2K.

Giù per il tubo [BD]

AUDIO

DTS 5.1 lossy per l’italiano (754 kbps) accettabile ma purtroppo solo parzialmente capace di regalare un ascolto che si vorrebbe maggiormente efficace e con ulteriore presenza scenica per i canali rear. I dialoghi dal centrale sono dignitosi così come il subwoofer.

La resa migliora per ampiezza sonica e ulteriore volume degli elementi discreti passando all’originale DTS-HD Master Audio 5.1 canali (24 bit), dove si guadagna ulteriore carisma nel corso della visione. Per un assaggio della differenza tra inglese e resto delle tracce sarebbe sufficiente seguire la fuga di Roderick e Rita da Rospo quando tenta di congelarli.

Giù per il tubo [BD]

EXTRA

Ritroviamo in SD quando già proposto su DVD. 2 brevi clip musicali in compagnia delle lumache, 9′ minuti relativi alla creazione della colonna sonora originale, 9′ minuti seguendo il cast originale nel corso del doppiaggio. Da non perdere il commento al film dei registi David Bowers e Sam Fell, il supplemento più interessante e purtroppo l’unico non sottotitolato.

TESTATO CON: Tv LG NanoCell 55SM90 55″UHD player OPPO UDP-203 / Sistema audio: Yamaha CX-A5100, sistema altoparlanti Yamaha Soavo-1, Soavo-2, Yamaha 8″ 3 vie x 4 a soffitto, centrale Jamo Center 200, 2 x subwoofer attivo Jamo E4. Configurazione ATMOS 7.2.4

Blu-ray disponibile su DVDStore.it

Giù per il tubo [BD]
7,5 Recensione
Pro
Simpatica avventura tra roditori
Qualità delle immagini
DTS-HD MA 5.1 24 bit inglese
Il commento dei registi
Contro
DTS 5.1 lossy italiano
Commento non sottotitolato
Riepilogo
Prodotto e distribuito da: Universal Pictures
Durata: 89'
Anno di produzione: 2006
Genere: Animazione CGI
Regia: David Bowers e Sam Fell
------
Supporto: BD 50
Aspect Ratio: 1.85:1
Codifica Video: 1080p MPEG-4 AVC
Audio: Inglese DTS-HD Master Audio 5.1; Italiano, francese, spagnolo, tedesco, giapponese, portoghese DTS 5.1; Catalano DTS 2.0
Sottotitoli: italiano, inglese, francese, spagnolo, catalano, giapponese, tedesco, portoghese
Qualità artistica
Video
Audio italiano
Audio originale
Extra
Il giudizio di AF
Giù per il tubo [BD]

Author: Claudio Pofi


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest