AF Focus Featured home Tecnologie What Hi Fi

Fire TV Stick vs. Chromecast: qual è il miglior streamer video economico?

Fire TV Stick

Permettono di trasformare un vecchio televisore in una Smart TV al passo con i tempi. Ma quale streamer economico scegliere tra Fire TV Stick e Chromecast?

Con Apple TV+ (già disponibile in Italia da novembre) e Disney+ (lo aspettiamo a marzo) che si uniscono a player affermati come Netflix e Amazon Prime Video, non c’è mai stata una scelta migliore di servizi di streaming video come oggi. Ma come si accede a questo enorme buffet di film e serie TV su richiesta senza avere in casa una smart TV? Il modo più semplice per farlo è procurarsi uno streamer video, un piccolo dongle connesso alla rete che si collega direttamente alla porta HDMI del vostro TV non smart.

Tra l’altro, anche se avete un televisore connesso alla rete ma con diversi anni alle spalle, non è detto che ci siano installate le applicazioni dei principali servizi di streaming e, anche se ci fossero, potrebbe trattarsi di versioni non più aggiornate e che funzionano a intermittenza. Anche in questi casi uno streamer video diventa essenziale se volete godere di tutti i contenuti di Netflix e compagnia e lo stesso dicasi per Apple TV+, che a oggi è usufruibile direttamente sul TV solo con alcuni recenti modelli di Samsung (ma a breve arriverà presto anche sui TV LG del 2019 e 2018).

Google Chromecast e Amazon Fire TV Stick sono due degli streamer video più economici e popolari disponibili al momento. Ma qual è il migliore in assoluto come rapporto qualità-prezzo? E quale dei due si adatta meglio alle vostre esigenze?

Prezzo

Fire TV Stick vs. Chromecast: qual è il miglior streamer video economico?

Al momento di scrivere, Fire TV Stick con telecomando vocale Alexa costa 39,99 euro (ma spesso è in offerta a 29,99 euro) ed è lo streamer video più conveniente di Amazon (la versione 4K costa infatti 59,99 euro). Google Chromecast (l’ultima versione è quella del 2018) costa praticamente uguale (39 euro). In questo caso non troviamo il telecomando, ma il Chromecast è un dispositivo molto più elegante grazie anche al suo cavo HDMI flessibile, che rende più facile collegarlo quando lo spazio dietro il TV è poco.

Caratteristiche

Fire TV Stick permette di trovare rapidamente film e programmi TV usando la voce grazie ad Alexa e all’apposito pulsante sul telecomando. Potete chiedere a Fire TV Stick di cercare un attore, un regista o un genere cinematografico particolare, o anche dire “avanzamento rapido di cinque minuti” (sebbene questa funzione valga solo per i contenuti di Amazon Prime Video). L’installazione è semplice e l’interfaccia utente è ben progettata e quindi non passerà molto tempo prima che siate operativi con questo dongle HDMI.

Il Chromecast ha un approccio diverso. È sempre facile da configurare, ma come già detto non esiste un telecomando fisico. Il funzionamento consiste nel selezionare un video, una canzone o una pagina web su uno smartphone o un tablet e nel trasmettere (“cast”) i contenuti al televisore in modalità wireless. Non solo potete visualizzare quasi tutte le app multimediali sul vostro TV, ma potete utilizzare quest’ultimo anche come monitor per il vostro laptop o desktop senza dover collegare alcun cavo al televisore. Anche Fire TV Stick supporta anche lo streaming attraverso lo smartphone, ma non è un procedimento così fluido o così ampiamente adottato.

Il Chromecast può essere controllato anche con la voce tramite i dispositivi Google Home. Proprio come Fire TV Stick, potete regolare il volume o dare comandi come “Ok Google, riproduci Stranger Things su Netflix”. Il Chromecast è senza dubbio il più semplice e versatile dei due streamer, ma il Fire TV Stick offre alcune funzionalità avanzate. L’Advanced Streaming and Prediction (ASAP) di Amazon, ad esempio, apprende i vostri gusti con il passare del tempo gusti e precarica in una sorta di pre-buffer i contenuti di Prime Video che pensa che potreste guardare in seguito. Se però siete già abituati a usare Alexa con altri dispositivi, Amazon Fire TV Stick diventa la scelta più ovvia.

Fire TV Stick vs. Chromecast: qual è il miglior streamer video economico?

Quando si tratta di contenuti, non c’è molto che separi questi due streamer. Entrambi offrono infatti l’accesso a tutti i principali servizi di streaming tra cui Netflix, Amazon Prime Video, Apple TV+ e YouTube. Va però precisato che Chromecast consente l’accesso ad Apple TV+ solo da un laptop o un computer tramite browser e non da un iPhone o un iPad (questi due infatti supportano solo AirPlay come opzione streaming dall’app di Apple TV). Infine entrambi gli streamer offrono un’esperienza gaming e, nel caso del Fire TV Stick, il telecomando messo in orizzontale diventa un controller di gioco. Nessuno dei due dispositivi sostituirà comunque la vostra console di riferimento.

Prestazioni

Entrambi questi streamer economici offrono contenuti video con una risoluzione video fino a 1080p. Se siete invece interessati al 4K, dovete passare al Fire TV Stick 4K (59,99 euro) o al Chromecast Ultra (79 euro). L’immagine proposta dal Fire TV Stick è nitida come ci aspetteremmo da uno streamer da 39 euro, con un’adeguata resa dei neri e colori pieni e vividi. L’immagine del Chromecast è altrettanto nitida e dettagliata e vanta colori naturali e un bell’impatto generale. Abbiamo però notato dettagli scuri non altrettanto incisivi e la gestione del movimento non è delle migliori.

Fire TV Stick vs. Chromecast: qual è il miglior streamer video economico?

Dal punto di vista audio, Fire TV Stick supporta il Dolby Digital Plus 7.1, mentre il Chromecast si spinge fino al Dolby Digital Plus 5.1. I dialoghi risultano chiari e sufficientemente dettagliati su entrambi i dispositivi ma, sebbene il Chromecast abbia abbastanza dinamismo per restituire una traccia audio multicanale con risultati discreti, abbiamo riscontrato occasionali problemi di sincronizzazione labiale.

Verdetto

L’aggiunta di Alexa e l’interfaccia utente reattiva rendono il Fire TV Stick un ottimo modo per ottenere servizi di streaming sul vostro TV non smart, specialmente se siete già abbonati ad Amazon Prime. Dal canto suo, sebbene i controlli vocali di Google potrebbero non essere altrettanto ben integrati rispetto a quelli di Alexa, Chromecast è un prodotto incredibilmente riuscito e anche molto facile da usare.

Se avete già un dispositivo Android o uno smart speaker di Google e non vi pesa l’assenza di un telecomando fisico, anche questo streamer offre un ottimo rapporto qualità-prezzo. A nostro avviso il Fire TV Stick, soprattutto se lo prendete in offerta a 24,99 euro e se si considera unicamente la fruizione dei servizi streaming, rimane leggermente migliore grazie alla praticità del telecomando e alla presenza dell’applicazione di Apple TV già integrata.

© 2020, AF Digitale. Tutti i prodotti sono stati provati nelle apposite sale di ascolto e di visione di Fire TV Stick vs. Chromecast: qual è il miglior streamer video economico? e Fire TV Stick vs. Chromecast: qual è il miglior streamer video economico? dal team editoriale con sede nel Regno Unito.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest