JBL LINK AUDIOCONNESSO
Audio portatile Featured home Prove

Fender Monterey: lo speaker Bluetooth dal sapore vintage

Fender Monterey

Il Fender Monterey segna il debutto nel mercato degli speaker Bluetooth del celebre produttore americano di chitarre, bassi e amplificatori… e che debutto!

Se pensiamo che già Marshall è attiva da qualche anno nel mercato degli speaker Bluetooth, con diversi modelli che si rifanno nel look ai suoi mitici amplificatori per chitarra, non deve stupire che ultimamente anche Fender si sia buttata in questo settore.

Oltre al piccolo Newport, in questa nuova line-up di Fender c’è anche il più grande e potente Monterey oggetto di questa recensione, una bestiolina da quasi 7 Kg di peso e alta 25cm disponibile online attorno a poco più di 300 euro (il prezzo di listino è però fissato a 360 euro). Vediamo se li vale tutti.

Fender Monterey: lo speaker Bluetooth dal sapore vintage

Costruzione

Con simili dimensioni e con un peso così non bisogna stupirsi che Fender non abbia reclamizzato il Monterey come uno speaker Bluetooth portatile, tanto che l’alimentazione avviene solo attraverso la rete elettrica e non con anche una batteria ricaricabile.

Il look richiama esattamente quello di tanti amplificatori Fender (in modo particolare la serie Custom ’68), con l’indicatore di accensione che si illumina di azzurro, la retina frontale, lo switch on/off e le manopole per il volume, gli alti e i bassi che rendono il tutto ancor più elegante. Di sicuro uno speaker del genere non passa inosservato.

Funzioni

Fender Monterey: lo speaker Bluetooth dal sapore vintage

Oltre alla connettività Bluetooth 4.2 aptX, il Fender Monterey mette a disposizione un ingresso AUX da 3,5mm, uno RCA stereo sul retro, un selettore di sorgente e un pulsante per il pairing Bluetooth. Al suo interno troviamo invece un amplificatore da ben 120W, due woofer da 12,5cm e due tweeter da 2,5cm. Tutto molto essenziale e senza particolari fronzoli, ma costruito e assemblato in modo impeccabile come da tradizione Fender.

Qualità audio

Il nostro test è iniziato connettendo un iPhone 7 allo speaker e ascoltando da Tidal Shake Some Action dei Flamin’ Groovies, che mette subito in chiaro le caratteristiche positive del Monterey. Batteria potente, linee di basso profonde e strutturate e voce limpida e corposa. Emerge anche una buona quantità di dettaglio, con le maracas in sottofondo che risaltano in modo simile al riverbero che circonda le armonie vocali.

Fender Monterey: lo speaker Bluetooth dal sapore vintage

Non siamo di fronte a una presentazione molto aggressiva, ma questo tratto ci convince comunque, proprio per il bilanciamento delle frequenze e per una resa musicale tendente al caldo. Se poi si supera il 5 con le manopole per i bassi, gli alti e il volume, il tutto diventa fin troppo “bassoso”, squillante o potente.

Bisogna insomma trovare una via di mezzo, ma colpisce che, come volume, questo speaker possa sprigionare una simile potenza che lo rende ideale come perfetto compagno di party e feste più che come diffusore da cameretta per ascolti solitari (in questo caso infatti sarebbe quasi sprecato).

Fender Monterey: lo speaker Bluetooth dal sapore vintage

Passando ad altri brani come P.F. Sloan rifatta da Rumer, il Fender Monterey non si tira indietro quando si tratta di risaltare la voce, il dettaglio della chitarra acustica o la pedal steel sullo sfondo. Fa più fatica invece a livello di timing e ce ne accorgiamo anche ascoltando Uh Uh dei Thundercat o Plastic Star di Byetone, in cui si avverte facilmente la difficoltà dello speaker nel creare un insieme coerente quando ci sono elementi sonori molto diversi tra loro.

Verdetto

La conseguenza è che i ritmi più articolati e “rischiosi” scorrono un po’ a fatica e che non sempre ci si sente invischiati nel sound come capita con i migliori speaker Bluetooth. A parte ciò comunque il Fender Monterey ci è piaciuto sia in termini di sound (caldo, potente, dettagliato), sia come costruzione ed estetica, sebbene chi cerca uno speaker impeccabile nel restituire timing e senso ritmico potrebbe trovarsi un po’ spiazzato e non del tutto soddisfatto.

© 2017 – 2018, AF Digitale. Tutti i prodotti sono stati provati nelle apposite sale di ascolto e di visione di Fender Monterey: lo speaker Bluetooth dal sapore vintage e Fender Monterey: lo speaker Bluetooth dal sapore vintage dal team editoriale con sede nel Regno Unito.

  • Verdetto
4

Riassunto

Il Fender Monterey segna il debutto nel mercato degli speaker Bluetooth del celebre produttore americano di chitarre, bassi e amplificatori… e che debutto!

Pro
Look evocativo
Costruzione solida
Dettagliato e bilanciato
La potenza non gli manca di certo

Contro
A livello di timing e resa ritmica ci aspettavamo di meglio

Scheda tecnica
Potenza: 120W
Connessioni: AUX in 3,5 mm, RCA in
Connettività: Bluetooth 4.2 aptX
Dimensioni: 24,76×13,2×34,3 cm
Peso: 6,8 Kg
Prezzo: 360 euro
Sito del produttore: www.fender.com
Sito del distributore italiano: http://www.casalebauer.com/


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest