Advertisement
Featured home Home cinema Prove

Epson EH-TW9300W: non è un vero 4K, ma ci si accontenta

EH-TW9300W

L’Epson EH-TW9300W promette le emozioni del 4K pur partendo da una risoluzione nativa Full HD. Vediamo se è davvero in grado di farcela.

Chiariamo subito una cosa. La dicitura 4K Enhanced, apparsa per la prima volta in un proiettore Epson nel 2015 con l’EH-LS10000, significa essenzialmente che questo Epson EH-TW9300W non è un vpr 4K nativo, ma solo che utilizza un complesso processamento video per scalare il materiale 4K alla risoluzione nativa di 1920×1080 pixel mantenendo una qualità più alta possibile.

D’altronde per la cifra richiesta (il listino supera di poco i 3700 euro) non potevamo aspettarci un vero vpr 4K, ma Epson ha sempre realizzato proiettori molto interessanti e di ottima qualità e le aspettative per questo nuovo arrivato, attuale top di gamma di Epson per quanto riguarda i vpr Home Cinema, sono decisamente alte.

Funzioni

Accettare contenuti video in 4K nativi per poi scalarli verso il basso in Full HD non equivale certo a godersi un vero proiettore 4K, ma visto che questi ultimi partono da cifre molto più elevate (6000-7000 euro) se si vuole spendere circa la metà bisogna per forza scendere a dei compromessi. Nel caso dell’Epson EH-TW9300W le tecnologie di processamento video, abbinate al supporto per l’HDR, fanno il loro dovere in maniera egregia.

Parliamo infatti di un proiettore con tecnologia 3LCD, supporto per il 3D, luminosità di 2.500 lumen e contrasto dichiarato di 1.000.000:1; valori ben più alti (almeno sulla carta) rispetto a quelli del Sony VPL-HW65ES, proiettore Full HD tra i nostri preferiti in assoluto in questa fascia di prezzo (anche se costa un po’ meno) che vanta una luminosità di 1800 lumen e un contrasto di 120.000:1.

Addentrarsi nei menu dell’EH-TW9300W per ottenere le prestazioni video migliori è un’azione rapida e semplice e la messa a fuoco motorizzata è decisamente reattiva. Il lensh shift verticale arriva al 93%, mentre quello orizzontale al 47% e si può ottenere un’immagine da 50 a 300 pollici di diagonale con una distanza di proiezione compresa tra i 3 e i 6,3 metri.

Tra le modalità colore presenti quella Dinamica mette in risalto la luminosità, mentre quella Digitale propone colori molto vividi e accesi. Alla fine però abbiamo preferito di gran lunga la modalità Naturale, partendo da questa per poi ottenere una calibrazione più fine con i test THX Optimizer.

Costruzione

L’Epson EH-TW9300W non è certo un proiettore slim. È largo infatti mezzo metro (la profondità è molto simile) e pesa più di 11 Kg, ragione per cui è meglio avere uno spazio adatto dove posizionarlo o un attacco al soffitto ben stabile e in grado di supportare questo peso. Se non fosse possibile installarlo vicino al vostro lettore Ultra HD Blu-ray e non volete avere tra i pedi un cavo HDMI troppo lungo, potete sempre sfruttare il WirelessHD Trasmitter del proiettore e collegare il tutto senza alcun cavo fino a una distanza massima di 10 metri.

Se questo tipo di connessione si è rivelata molto stabile (non abbiamo notato cadute di segnale restando dentro i 10 metri suggeriti da Epson), lo stesso non si può dire della qualità video, che appare inferiore come dettaglio e pulizia a quella che si ottiene con un classico collegamento cablato. Gli ingressi HDMI sono due (di cui uno con HDCP 2.2) e ce n’è quindi abbastanza per collegare una console e un lettore UHD, mentre per l’audio troviamo un’uscita ottica. Sul retro sono disponibili anche una porta Ethernet, un ingresso VGA per il collegamento a un PC e una porta USB.

Troviamo anche una porta Trigger Out per collegare ad esempio uno schermo motorizzato, mentre i fan del 3D non troveranno alcun occhialino nella confezione (sul sito di Epson sono disponibili a circa 75 euro l’uno). La durata della lampada UHE da 250W viene quantizzata in circa 3500 ore, che diventano 5000 con la modalità di Risparmio Energetico.

Qualità video

I proiettori 4K nativi sul mercato sono ancora pochi e quelli che ci sono, come già accennato, non costano certo come l’Epson EH-TW9300W. Anche per questo siamo rimasti contenti nell’osservare come molte delle nostre aspettative a livello video siano state soddisfatte. Iniziando dall’Ultra HD Blu-ray di The Revenant, si può apprezzare fin da subito l’ottima gestione del dettaglio nelle scene più chiare e luminose.

I particolari sui vestiti di Andrew o la combinazione di sangue e terra sul volto di Hugh dopo essere stato attaccato dall’orso sono elementi resi dall’EH-TW9300W in modo netto, chiaro e sempre distinguibile. A livello cromatico il proiettore non fa alcuna fatica nel restituire tonalità piene e vivaci. In Planet Earth II ad esempio le tinte accesissime e cariche di Panama bucano lo schermo in modo convincente e il modo in cui i dettagli più luminosi emergono colpisce non poco.

Le nuvole più sottili ad esempio sono nettamente distinguibili da quelle più dense e cupe e si percepisce una distinzione altrettanto incisiva tra le nevi e i ghiacci nella parte ambientata in Himalaya. Altri colori invece appaiono un po’ meno raffinati e un po’ più di “grana grossa” e non hanno quella delicatezza che abbiamo riscontrato nelle stesse scene con TV e altri proiettori.

Quando invece si tratta di scene scure, come l’interno della casa in 221B Baker Street nel Blu-ray de L’abominevole sposa della serie TV Sherlock, la resa dei neri è ammirevole seppur non perfetta. Scorgere infatti alcuni dettagli nell’oscurità è un po’ un’impresa, come nel caso delle decorazioni delle porte e un po’ in tutto l’arredamento ottocentesco immerso nella penombra.

Nell’Ultra HD Blu-ray di X-Men: Giorni di un futuro passato l’Epson EH-TW9300W dimostra poi di sapersela cavare anche a livello di motion, pur avendo settato l’Interpolazione del frame su Basso per evitare movimenti troppo artefatti e innaturali. Solitamente alcuni proiettori mostrano un po’ di judder nelle situazioni più mosse e nei movimenti di camera più improvvisi, ma in questo caso siamo riusciti a ottenere una valida via di mezzo e una scena non certo facile come il combattimento tra Wolverine e Bestia ci ha soddisfatti.

Verdetto

Basta non aspettarsi un vero proiettore 4K e l’Epson EH-TW9300W saprà darvi molte soddisfazioni, grazie soprattutto a un downscaling di livello eccellente. Ottimi anche i colori e il dettaglio generale e la comodità del trasmettitore wireless non è un bonus da poco. Solo i neri non convincono appieno e certe tinte meno sature non appaiono del tutto convincenti, ma per il resto, contando anche che i prezzi online partono da 3300 euro, non possiamo che premiare questo proiettore con un’ottima valutazione.

© 2017, AF Digitale. Tutti i prodotti sono stati provati nelle apposite sale di ascolto e di visione di What HiFi? e Stuff dal team editoriale con sede nel Regno Unito.

Social

Pin It on Pinterest