UNIVERSALGRANDE CINEMA 4K
Featured home Notizie TV

Effetto pandemia coronavirus: 20 milioni di TV in meno nel 2020

Effetto pandemia coronavirus: 20 milioni di TV in meno nel 2020

Secondo il report TV Sets Market Tracker di Omdia nel 2020 si venderanno circa 20 milioni di TV in meno rispetto al 2019

Secondo il report TV Sets Market Tracker di Omdia nel 2020 il mercato dei TV subirà una forte contrazione a livello di vendite a causa della pandemia di coronavirus, con una stima pari all’8,7% rispetto al 2019. Se infatti lo scorso anno sono stati venduti 222,9 milioni di TV a livello, a fine 2020 secondo Ondia si passerà a 203,5 milioni. Contando che il precedente report della società pubblicato prima della pandemia di coronavirus parlava di un 2020 in positivo (+1,1%), il calo anno su anno diventa ancor più significativo e sfiora il -10%.

Come sottolinea il research director di Omdia, Paul Grey, è la prima volta che si assiste a un calo globale delle vendite dei TV di tale portata. Se infatti già in passato simili flessioni aveva riguardato alcuni mercati, non era mai successo che una simile situazione si espandesse al mercato globale.

Oltre alle misure restrittive adottate da sempre più Paesi che hanno cambiato in brevissimo tempo le nostre abitudini sociali e di consumo, anche la cancellazione di eventi sportivi di grande richiamo come il Campionato Europeo di calcio e le Olimpiade di Tokyo, solitamente forieri di vendite di TV, ha fatto calare così tanto le stime di Omdia e gli stessi produttori non stano investendo come avrebbero voluto in attività promozionali proprio per il difficile periodo che stiamo vivendo.

Omdia prevede che il trimestre più difficile del 2020 sarà il secondo (aprile-maggio-giugno), con un calo di vendite del 16% rispetto al Q2 2019. La flessione però non sarà uniforme e se nei Paesi dove si faranno sentire meno le restrizioni governative non si prevedono grossi scossoni, in Europa le stime parlano addirittura di un -40% di venduto nel Q2 2020.

Effetto pandemia coronavirus: 20 milioni di TV in meno nel 2020

Come nota di ottimismo però Grey sottolinea che già nel quarto trimestre dell’anno i numeri dovrebbero tornare in positivo, per poi superare quelli dello scorso anno nel quarto trimestre del 2021. Bisogna però dire che fare stime e ipotesi in un periodo di così difficile interpretazione e incertezza è tutt’altro che facile, anche perché di fronte a un virus sconosciuto come questo le tempistiche per un ritorno alla normalità sono al momento sconosciute.

E non dimentichiamo che gli strascichi economici che il coronavirus si lascerà alle spalle tra disoccupazione e recessione, due scenari che di certo non favoriranno la ripresa istantanea del mercato dei TV. Un impulso importante alle vendite dei televisori potrebbero però darlo le nuove console (PlayStation 5 e Xbox Series X) attese sul mercato entro fine anno.

Chi infatti non è ancora passato a un TV 4K potrebbe decidere di compiere questo passo proprio per godersi appieno le notevoli prestazioni grafiche delle due console, mentre i gamer più appassionati e hardcore potrebbero optare per il cambio di TV con uno delle gamme 2020 di LG, Samsung o Sony per sfruttare alcune tecnologie legate all’HDMI 2.1 implementate nelle nuove console. Certo, si tratterebbe di un numero minimo considerando che parliamo di TV top di gamma, ma sarebbe già qualcosa in vista della piena ripresa.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest