Entertainment Featured home Guida 4K/BD/DVD/UHD

Dredd – Il giudice dell’apocalisse [BD]

Dredd – Il giudice dell'apocalisse [BD]

Flop ai botteghini esteri, il cupo e micidiale adattamento di Alex Garland del personaggio culto arriva in HD anche in Italia. Blu-ray Eagle Pictures

In Dredd una devastante guerra nucleare ha mutato per sempre gli Stati Uniti, con vaste aree desertificate e velenose dove la vita non è più possibile.

I sopravvissuti all’olocausto si sono ritirati in zone franche all’interno di colossali perimetri di sicurezza come Mega-City One, vasta metropoli estesa per oltre 400 miglia da Boston a Washington DC.

Dredd – Il giudice dell'apocalisse [BD]

800 milioni di abitanti la maggior parte dei quali alberga all’interno di mega torri di cemento, corredate di sistemi di difesa militari a protezione degli occupanti distribuiti su centinaia di piani e migliaia di loculi. Crimine e violenza dilagano con le forze dell’ordine in pesante difetto, percentuali così elevate al punto che a dispensare giustizia ci sono i “Giudici”. Gli irreprensibili poliziotti all’occorrenza applicano la legge sul posto e se necessario procedono a giustiziare seduta stante.

Dredd (Karl Urban) è un Giudice tra i più stimati e temuti con l’incarico di valutare la speciale recluta Anderson (Olivia Thirlby), mutante con poteri mentali. Sarà lei a scegliere la prima missione tra le tante chiamate di soccorso ricevute: 3 cadaveri presso la mega torre ‘Peach Trees’. La coppia però ignora che l’intero complesso è in mano alla sanguinaria “Ma-Ma” (Lena Headey), ex prostituta a capo di un esercito armato fino ai denti a protezione del territorio e di un laboratorio in cui si fabbricano stupefacenti. Macchiatasi di una moltitudine di spietate esecuzioni, ha più d’una ragione per impedire che la legge una volta all’interno non ne esca viva.

Dredd – Il giudice dell'apocalisse [BD]

La prima trasposizione cinematografica del fumetto risale al 1995, quando a impersonare il Giudice fu Sylvester Stallone (Dredd – La legge sono io). Quella legata a questa seconda proposta su grande schermo è una genesi produttiva lunga e sofferta con Alex Garland, qui sceneggiatore e co-produttore, già al lavoro nel 2006 a un adattamento senza legami col precedente film. Stesure più o meno incomplete basate su diverse storie, in cui per esempio era prevista la rivalità tra il Giudice Dredd e il Giudice Death.

Sofferta in termini distributivi dato che in Italia non arrivò al cinema e solo grazie a Eagle Pictures si è potuto rimediare e proporre un’opera che ha suscitato molto interesse in giro per il mondo, con feedback positivi a partire da quei pochi che nel 2012 la videro in sala.

Dredd – Il giudice dell'apocalisse [BD]

Sofferta perché il buon Alex Garland, che abbiamo imparato a conoscere attraverso i lavori registici Annihilation – Annientamento e il precedente Ex_Machina, voci come quella di Karl Urban affermano si sia occupato quasi del tutto della regia di questo Dredd. Ciò spiegherebbe la notevole riuscita dal punto di vista squisitamente stilistico e del linguaggio cinematografico, con un eccellente montaggio che invigorisce i 96′ minuti circa dell’opera.

Bollato come fascista, intriso di iperviolenza gratuita e poche briciole d’ironia con un’impostazione in questo senso troppo sbilanciata: tra i rari momenti quello in cui i 2 Giudici che hanno suonato il campanello del palazzo Peach Trees sono messi in disparte dal drappello di 4 colleghi. Le riprese si sono svolte a Città del Capo e Johannesburg, per giunta con rig 3D e acquisizione nativa stereoscopica.

Dredd – Il giudice dell'apocalisse [BD]

Pesante flop ai botteghini spiegabile forse per la scarsa distribuzione, Dredd è rinato in Home Video riprendendosi parte delle perdite e lasciando aperta la possibilità di proseguire con un sequel o una serie televisiva. Karl Urban, già apprezzato interprete in action come il fantascientifico Doom, sa il fatto suo e regala forma e contenuto a un personaggio inevitabilmente sotto lente d’ingrandimento. Con l’aiuto delle maestranze si sarebbe forse potuto dare anche qualcosa in più o di diverso a un ruolo più complesso del solito, non fosse altro per l’obbligo a caratterizzarlo con tre quarti del volto coperto dal casco (la voce qui fa la differenza).

Nato dalla fantasia di John Wagner e Carlos Ezquerra (da un’idea originale di Pat Mills) nel lontano 1977, il Dredd del 2012 investe lo spettatore con una divertente e adrenalinica avventura. Memorabili transizioni come la tempesta di fuoco prodotta dalle mitragliatrici a canne rotanti a conferma di una graficità senza limiti esaltata dai ralenty. Arsenale di armi di prim’ordine tra cui lo stesso “Legislatore” impugnato dai Giudici, con elementi della vera semiautomatica Glock 17 calibro 9 mm.

Dredd – Il giudice dell'apocalisse [BD]

Una cupa, distopica e soffocante atmosfera impregna un racconto forte di un azzeccato impianto scenografico, il design delle moto e le strepitose tute dei Giudici anche se meno appariscenti rispetto al fumetto. Distribuito altrove in Home Video 3D e poi 4K, anche se maledettamente in ritardo questo piccolo favoloso cult è finalmente giunto in HD anche in Italia e consigliamo di non perderlo!

VIDEO

Girato nativo digitale stereoscopico con hardware clamoroso (Phantom Flex, Red One MX e Silicon Imaging SI-2K), si è poi giunti a un Digital Intermediate 2K. Aspect ratio 2.40:1 (1920 x 1080/23.97p), codifica AVC/MPEG-4 su BD-50. La qualità delle immagini è notevolissima, con un costante fondo di grana che lascia la sensazione di essere parte della cifra stilistica dell’opera.

Dredd – Il giudice dell'apocalisse [BD]

La palette cromatica ha momenti di desaturazione ma anche accentuazioni cromatiche in perfetta linea con l’ambientazione. Il rosso che dilaga quando nel Peach Trees si attivano le difese militari, il giallo delle luci di emergenza che illuminano scarsamente la scena, il sostegno di ottimi neri.

Una visione che non fa sentire più di tanto l’assenza dell’UHD (video che sarebbe riscalato), il dettaglio anche in secondo piano resta elevato a conforto delle inquadrature in campo lungo. La dissolvenza in entrata vede l’orizzonte con inferiore livello di sfumature ma è davvero poca cosa rispetto alla qualità d’insieme di un encoding molto ben calibrato.

Dredd – Il giudice dell'apocalisse [BD]

AUDIO

DTS-HD Master Audio 5.1 canali italiano e inglese (16 bit). A dispetto della bassa risoluzione l’ascolto resta notevole e bilanciato per entrambe le lingue. Efficacia di effetti, passaggi panning fronte-retro, elementi discreti e presenza scenica dai diffusori posteriori, irruenza del subwoofer. Spettacolo sonoro di pregio forte anche del doppiaggio realizzato in occasione di questa pubblicazione, con dialoghi molto ben congegnati dal centrale.

L’unica vera, grande differenza rispetto all’originale resta l’abisso per la voce localizzata di Karl Urban, la cui efficacia è un megatone superiore in inglese, imbattibile per profondità e carisma. Ricordiamo che l’edizione statunitense è ancor più esplosiva per la proposta lossless DTS-HD Master Audio 7.1 canali 24 bit.

Dredd – Il giudice dell'apocalisse [BD]

EXTRA

Quasi gli stessi del disco americano: retrospettiva del franchise Dredd con interviste agli ideatori del personaggio (14′), focus sugli effetti visuali e la tecnica impiegata nelle riprese inclusa una nuova camera 3D a mano, la scelta di acquisizione a 4000 frame al secondo per i ralenty (15′), clip di lancio del film (2′), i costumi e gli oggetti di scena (3′), purtroppo solo 2′ minuti sulle riprese 3D con interviste al produttore Andrew MacDonald, il cinematographer Anthony Dod Mantle e il responsabile stereografo Vincent E. Toto.

E ancora: poco più di 2′ minuti sul complesso residenziale Peach Trees, ulteriore focus sullo stupefacente “Slo-Mo” e l’innesco del ralenty (2′), il background artistico e storico del fumetto (3′), trailer. Inclusi nella confezione: il film su DVD-9 e un fumetto da collezione di 24 pagine con 2 storie complete di Garth Ennis. Sottotitoli in italiano ovunque.

Dredd – Il giudice dell'apocalisse [BD]

TESTATO CON: Tv Philips 55PUS7304/12UHD player OPPO UDP-203 / Sistema audio: Yamaha CX-A5100, sistema altoparlanti Yamaha Soavo-1, Soavo-2, Yamaha 8″ 3 vie x 4 a soffitto, centrale Jamo Center 200, 2 x subwoofer attivo Jamo E4. Configurazione ATMOS 7.2.4

Blu-ray FHD disponibile su DVDStore.it

Dredd – Il giudice dell'apocalisse [BD]
8,5 Recensione
Pro
Dredd è un cult
Qualità delle immagini
DTS-HD Master Audio
Extra molto interessanti
Incluso il DVD
Il fumetto da collezione
Contro
DTS lossless 16 bit e 5.1
Riepilogo
Prodotto e distribuito da: Eagle Pictures
Durata: 96'
Anno di produzione: 2016
Genere: Fantascienza
Regia: Pete Travis
Interpreti: Karl Urban, Rachel Wood, Andile Mngadi, Porteus Xandau, Jason Cope, Emma Breschi, Olivia Thirlby, Rakie Ayola, Lena Headey, Tamer Burjaq, Warrick Grier, Wood Harris, Shoki Mokgapa, Yohan Chun, Eden Knowles, Desmond Lai Lan
------
Supporto: BD 50 + DVD-9
Aspect Ratio: 2.40:1
Codifica Video: 1080p MPEG-4 AVC
Audio: Italiano, inglese DTS-HD Master Audio 5.1
Sottotitoli: italiano
Qualità artistica
Video
Audio italiano
Audio originale
Extra
Il giudizio di AF
Dredd – Il giudice dell'apocalisse [BD]

Author: Claudio Pofi


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest