JBL LINK AUDIOCONNESSO
Audio portatile Featured home Hi-Fi Notizie

Decine di dispositivi AV perdono l’integrazione di Spotify Connect

Decine di dispositivi AV perdono l’integrazione di Spotify Connect

A causa di un aggiornamento della piattaforma, decine di prodotti AV hanno perso l’integrazione di Spotify Connect, ma per alcuni di essi è già pronto un aggiornamento ad hoc.

Lo scorso anno Spotify aveva annunciato che diversi prodotti e sistemi AV e Hi-Fi di vecchia generazione avrebbero perso l’integrazione di Spotify Connect a causa di un aggiornamento da parte della piattaforma stessa. Quel momento è purtroppo arrivato e ciò significa che i possessori dei dispositivi “incriminati” non saranno più in grado di streammare il catalogo di Spotify direttamente dal loro device senza l’utilizzo di uno smartphone o di un tablet.

Questi prodotti risalenti anche a diversi anni fa comprendono streamer, diffusori wireless e ricevitori stereo e AV di brand come Denon, Marantz, Onkyo, Yamaha, B&O, Pioneer e Philips. Ecco allora il DAP di fascia alta B&O BeoSound 5 (risalente al 2009), il ricevitore AV Denon AVR-X4000 uscito sul mercato nel 2013, il sistema all-in-one Marantz M-CR610, (2013) e un altro ricevitore AV sempre del 2013 come lo Yamaha RX-V675.

Decine di dispositivi AV perdono l’integrazione di Spotify Connect

La lista completa dei prodotti che hanno perso l’integrazione con Spotify Connect (circa un centinaio) è disponibile a questo indirizzo. Naturalmente chi ha perso questa funzione che faceva parte delle specifiche tecniche del prodotto al momento dell’acquisto non ha preso bene la situazione e sul forum di Spotify è già un fiorire di critiche (comprensibili) rivolte contro questa decisione, sicuramente non improvvisa ma non per questo meno odiosa.

Spotify ha però precisato che alcuni produttori possono aggiornare i firmware dei prodotti “esclusi” in modo da farli diventare compatibili con la nuova versione della piattaforma. Yamaha per esempio ha confermato che rilascerà un aggiornamento per i seguenti modelli: RX-V475, RX-V575, RX-V675, RX-V775, RX-A730, RX-A830, RX-A1030, RX-A2030, RX-A3030, RX-S600, CX-A5000, HTR-4066, HTR-5066, HTR-6066, HTR-7066, RX-V1075, RX-V2075, RX-V3075, RX-V500D, TSR-6750, RX-V477, RX-V577, RX-V677, RX-V777, RX-A740, RX-A840, RX-A1040, RX-A2040, RX-A3040, HTR-4067, HTR-5067, HTR-6067, RX-V1077, RX-V2077, RX-V3077, TSR-5770, R-N500, CD-N301, R-N301, CRX-N560 e CRX-N560D (l’aggiornamento per l’RX-V475 e l’RX-V575 è già disponibile qui).

Per quanto riguarda Denon, i modelli che già ora possono essere aggiornati in chiave Spotify Connect sono gli RCD-N8, DRA-N5, AVR-X1000, AVR-X2000, AVR-X3000 e l’AVR-X4000, mentre a marzo arriverà l’aggiornamento per gli AVR-1913, AVR-2113, AVR-2313 e AVR-4520. Stiamo aspettando notizie in merito anche da parte di Marantz, Onkyo, Philips e Pioneer e torneremo sull’argomento non appena si saprà qualcosa.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest