Entertainment Featured home Guida 4K/BD/DVD

Disney, Italia e Ultra HD Blu-ray: a che punto siamo?

disney

Mentre negli USA continuano a essere pubblicati Ultra HD Blu-ray di film Disney e Pixar, in Italia la situazione è a dir poco desolante

Non è certo la prima volta che ci lamentiamo del trattamento che Disney riserva da tempo agli appassionati italiani di Home Cinema (l’ultima volta ne abbiamo parlato a marzo), ma dopo alcuni recenti sviluppi oltreoceano siamo tornati a chiederci che fine abbiano fatto (e che fine faranno) gli Ultra HD Blu-ray dei film Disney e Pixar già disponibili negli USA e a cui Walt Disney Studios Home Entertainment ne farà seguire altri presi sempre dal suo immenso catalogo.

In Italia ad esempio, a un mese e mezzo dall’uscita americana del 10 settembre, non abbiamo visto traccia di Alla ricerca di Nemo, Alla ricerca di Dory, Cars 1 e 2, Brave, Ratatouille, Inside Out e Il viaggio di Arlo, tutti titoli che in Italia possiamo acquistare ancora solo in DVD, Blu-ray e (in caso) Blu-ray 3D.

Nel nostro mercato Walt Disney Studios Home Entertainment si è limitata per ora ai soli film marveliani e a qualche titolo recente (Aladdin, Dumbo ecc.) per quanto riguarda gli Ultra HD Blu-ray. A giorni, sempre negli USA, toccherà poi all’Ultra HD Blu-ray di Frozen, ma a ben vedere oltreoceano ci sono già da tempo anche gli UHD Blu-ray dei quattro Toy Story, de La sirenetta e dei due episodi de Gli Incredibili.

Disney, Italia e Ultra HD Blu-ray: a che punto siamo?

E la cosa dà ancora più fastidio sapendo che negli USA il catalogo disneyano in 4K-HDR sta per ampliarsi notevolmente. Il 5 novembre infatti sarà la volta di Oceania, La principessa e il ranocchio, Rapunzel, Zootoptia e Big Hero 6, nessuno dei quali (purtroppo) è stato annunciato per il mercato italiano. Entro fine anno arriveranno poi i pixariani A Bug’s Life, Monsters & Co., Monsters University, Up e WALL-E, mentre si vocifera che a inizio 2020 sarà la volta de La bella e la Bestia (la versione animata).

Facendo un rapido calcolo, e contando anche Aladdin e Il Re Leone (le versioni originali degli anni ’90), parliamo di 28 Ultra HD Blu-ray (e qualcuno ci è sfuggito sicuramente) che ancora non abbiamo visto in Italia e di cui, al momento di scrivere, non abbiamo nemmeno notizie per una loro futura pubblicazione dalle nostre parti.

Disney, Italia e Ultra HD Blu-ray: a che punto siamo?

Gli appassionati italiani di Disney staranno inoltre rosicando ancora di più sapendo che su Disney+, ormai in dirittura d’arrivo negli USA, in Canada, Olanda, Australia e Nuova Zelanda, saranno ben 400 i titoli (tra film e serie TV) disponibili al lancio del servizio in streaming. Certo, non tutti saranno disponibili in 4K-HDR, ma alcuni dei classici disneyani degli anni ’40, ’50 e ’60 potrebbero ricevere proprio questo trattamento di lusso.

A chi vuole quindi (ri)gustarsi al meglio i film disneyani, non rimane altro che rivolgersi al mercato americano, con tutto quello che ne consegue tra spedizione, dogana e tempi di attesa. La nostra speranza insomma è che Walt Disney inizi a considerare anche il mercato italiano quando si tratta di Ultra HD Blu-ray e non solo per i film marveliani o i blockbuster più recenti.

Disney, Italia e Ultra HD Blu-ray: a che punto siamo?

Anche perché Disney rimane di fatto l’unica grande major hollywoodiana ad adottare questa discutibile politica di pubblicazione, visto che, a parte qualche rara eccezione, gli UHD Blu-ray di Warner Bros., Universal e 20th Century Fox sono sempre arrivati anche sul nostro mercato, al massimo con qualche settimana di ritardo rispetto all’uscita americana.

Scelta, quella di Disney, che va a danneggiare ulteriormente il mercato italiano, con i grandi appassionati che, nella peggiore delle ipotesi, si saranno già rivolti da tempo alla pirateria attraverso i famigerati “mux” (in sostanza i pirati copiano la traccia video dell’Ultra HD Blu-ray e aggiungono la traccia italiana dai corrispettivi Blu-ray), offrendo di fatto online un prodotto che sui canali legali ci viene negato).

Disney… se ci sei, batti un colpo.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest