Featured home Home cinema Notizie

Denon AVC-X8500H: il prossimo ricevitore AV top di gamma con HDMI 2.1

Denon AVC-X8500H: il prossimo ricevitore AV top di gamma con HDMI 2.1

L’amplificatore AV integrato top di gamma Denon AVC-X8500H arriverà il prossimo anno con anche il supporto all’HDMI 2.1.

Non sappiamo ancora le tempistiche per la disponibilità in Italia o il prezzo, ma in Cina il Denon AVC-X8500H arriverà in primavera all’equivalente di circa 3500 euro. Prezzo che fa subito capire come questo ricevitore AV sarà il modello top di gamma di Denon per il 2018, anche perché parliamo di un amplificatore (niente parte “sinto”) da 13.2 canali con una potenza nominale di 150W per canale.

Non a caso, nella recente presentazione tenutasi a Sanya, in Cina, il Denon AVC-X8500H è stato annunciato come modello di fascia Ultra Premium e infatti le specifiche tecniche rilasciate finora sono a dir poco impressionanti. Supporto naturalmente a Dolby Atmos, DTS:X e Auro-3D, ma anche a HDR10, HLG e Dolby Vision.

Denon AVC-X8500H: il prossimo ricevitore AV top di gamma con HDMI 2.1

L’ampli integra otto ingressi e tre uscite HDMI e si punta molto sullo scaler Analog Devices in grado di portare contenuti in SD alla risoluzione 4K con risultati notevoli. Denon ha inoltre annunciato che nel corso del prossimo anno un aggiornamento firmware abiliterà l’HDMI 2.1.

Una notizia importante e a lungo attesa, anche perché questa nuova release dello standard porterà, tra le altre cose, un’ampiezza di banda di 48 Gb/s (contro i 18 Gb/s dell’HDMI 2.0), il supporto al 4K a 120Hz e all’8K/10K (anche in questo caso fino a 120Hz), l’eARC per gestire anche audio a oggetti come il Dolby Atmos, il frame rate variabile per i videogiochi e, molto probabilmente, la compatibilità con l’HDR10+.

Tra le altre specifiche tecniche segnaliamo i sette DAC AKM a due canali fino a 32 bit/768 kHz, le tre possibili configurazioni per i canali (7.1.6, 9.1.4 o 13.1 per l’Auro-3D), il sistema di autocalibrazione Audyssey MultiEQ XT32 Platinum e naturalmente la compatibilità con il protocollo multiroom HEOS.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest