UNIVERSALGRANDE CINEMA 4K
Featured home Hi-Fi Notizie

Copland CSA100: l’ampli integrato ibrido da tenere d’occhio

csa100

Continua la tradizione degli integrati ibridi di Copland con il CSA100, amplificatore con un cuore a valvole e uno a stato solido che promette molto bene

Copland è un’azienda danese con un catalogo piccolo ma molto interessante. Pochi modelli, di grande successo, caratterizzati da prestazioni di tutto rispetto e da un valido rapporto qualità/prezzo. Ricordiamo ad esempio la lunga serie degli amplificatori integrati a valvole CTA40X (401, 405, 405-A e CTA408), che nell’arco di 15 anni hanno sempre rappresentato alcuni tra i best-buy della categoria.

Il distributore italiano Audiogamma ha da poco annunciato l’arrivo sul nostro mercato del suo nuovo integrato ibrido CSA100, che unisce i vantaggi delle valvole nello stadio di preamplificazione a quelli dello stato solido nella sezione finale di potenza. Il Copland CSA100 è il primo di tre modelli che vedranno la luce nel 2020; si affiancherà infatti al più piccolo CSA75 e al top di gamma CSA150, dove in tutti i casi il numero dopo la sigla indica la potenza di uscita per canale.

L’amplificatore integrato CSA100 riprende il concetto di ibrido che già in passato aveva reso famosi gli amplificatori di Copland, tra i primi costruttori a introdurla oltre trenta anni fa. Lo stadio finale di potenza è a transistor da 2x100W su 8 ohm pilotato da una sezione buffer a triodo, seguita da un doppio MOS-FET che funge da driver dei finali.

Sono quindi ben tre le diverse tecnologie impiegate in questo CSA100, a garanzia del tipico suono valvolare ma con la potenza e il controllo dello stato solido. Il CSA100 integra un ingresso Phono MM ed è dotato di DAC Sabre ES9018 a 32 bit in configurazione Quad Mono (4 chip per canale) derivato dal DAC205. Troviamo poi ingressi S/PDIF, ottico, USB-B e capacità di decodifica 32bit/384KHz, connettività Bluetooth aptX HD opzionale e infine un’uscita cuffia con amplificatore dedicato. Il Copland CSA100 è disponibile a 3990 euro sia in argento che in nero ed è dotato di telecomando per tutte le funzioni.

Di seguito tutte le specifiche tecniche di questo intrigante amplificatore ibrido che non vediamo l’ora di testare.

Copland CSA100: l’ampli integrato ibrido da tenere d’occhio

Potenza d’uscita: 2x100W su 8 ohm, 2x180W su 4 ohm
Carico minimo: 2 ohm
Ingressi analogici: 1 bilanciato (XLR)
3 sbilanciati (RCA)
Ingressi digitali: 1 coassiale S/PDIF, 2 ottici,1 USB,1 aptX HD Bluetooth (Opzionale)
Uscite analogiche: 1 sbilanciata (RCA)
1 Pre-out /sbilanciata (RCA)
Impedenza d’ingresso: 50 Kohm
Impedenza Phono: 47 K ohms (MM)
Capacità Phono: 200 pF
Sensibilità d’ingresso: 250 mV
Sensibilità Phono: 2.6 mV
Risposta in frequenza: 10Hz – 150kHz / -3dB
T.H.D: > 0.06 %
Segnale / Rumore: > 90dB (I-HFA)
Fase: Invertente
Guadagno Amplificatore Cuffia: 22 dB @ 100 ohms load impedance
Impedenza Uscita Amp. Cuffia: 40 ohm
T.H.D. Amplificatore Cuffia: > 0.05 %
Risposta in Freq. Amp. Cuffia: 10 Hz – 150 kHz / -3dB
Valvole: 1 x 6922
Consumo: Max.700 W
Dimensioni (LxAxP): 435x135x370mm
Peso: 14 Kg


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest