Prove Speciale Ces 2017 TV

CES 2017: le meraviglie del LG Signature OLED W7

CES 2017: le meraviglie del LG Signature OLED W7

Arriverà a partire da marzo nei tagli da 65’’ e 77’’ e si candida già ora a diventare il miglior TV del 2017. Ecco le nostre prime impressioni da Las Vegas del nuovo OLED top di gamma di LG.

Siamo stati abituati finora ad apprezzare (e non poco) i TV OLED per due pregi fondamentali: il contrasto e il design ultrasottile. Eppure, il nuovo Signature OLED W7 Wallpaper di LG, di cui abbiamo già parlato nei giorni scorsi, è qualcosa di ancor più incredibile pur per gli standard già elevati dei TV OLED.

È sottile in maniera quasi imbarazzante (2,57 mm) e lo si può attaccare al muro con un particolare sistema di magneti, senza naturalmente tralasciare la qualità visiva, soprattutto se gli darete in pasto contenuti in 4K/HDR. Ecco le nostre prime impressioni raccolte al CES 2017 di Las Vegas.

Il TV più sottile al mondo

CES 2017: le meraviglie del LG Signature OLED W7

Abbiamo visto davvero molti TV in questi giorni e alcuni sono davvero bellissimi, ma questo Wallpaper OLED di LG, che arriverà sul mercato nei tagli da 65’’ e 77’’, è senza dubbio una spanna sopra tutti. Il segreto per ottenere uno spessore così minimo è sempre quello degli OLED, ovvero l’assenza di una fonte luminosa per illuminare i pixel del pannello come invece avviene per i TV LCD, compresi i nuovi QLED presentati da Samsung proprio al CES di quest’anno.

Naturalmente LG nel corso degli anni ha sempre più perfezionato il design dei suoi TV OLED e oggi si è arrivati a questo record di nemmeno 3 mm che porta però con sé anche un piccolo difetto. Tutte le connessioni del TV sono infatti inserite in un modulo esterno che funziona anche da soundbar (con tanto di Dolby Atmos) e che si collega al TV tramite un cavo. Appendendo quindi il TV al muro, questo cavo rimane in bella vista e come estetica non è proprio il massimo.

OLED sempre più luminoso

CES 2017: le meraviglie del LG Signature OLED W7

Come c’era da aspettarsi, LG ha portato il suo W7 a Las Vegas facendo scorrere sul suo schermo demo in 4K HDR, per esaltare il contrasto e la bellezza dei colori che da sempre contraddistinguono questa tecnologia. Su questo versante il W7 è una meraviglia (e non ne dubitavamo), ma LG ha anche aumentato la luminosità massima fino a 1000 nit (il 25% in più rispetto agli OLED di scorsa generazione) a tutto vantaggio della resa in HDR.

Su questo versante poi l’ OLED W7 è davvero il TV più completo e a prova di futuro di tutti; troviamo infatti non solo l’HDR10 e il Dolby Vision, ma anche l’High Log-Gamma e l’Advanced HDR di Technicolor.

C’è anche il Dolby Atmos

CES 2017: le meraviglie del LG Signature OLED W7

Come già accennato, la soundbar venduta assieme all’ OLED W7 contiene tutte le connessioni e supporta persino il Dolby Atmos. Vista la confusione che regna sovrana tra i padiglioni del CES, non abbiamo potuto testare la resa audio di questa soundbar, ma dovendoci accontentare di un surround virtuale e non essendoci un subwoofer ad accompagnare il tutto, molto probabilmente punterete su un sistema audio a parte in grado di darvi maggiori soddisfazioni.

Resta però il fatto che anche in questo caso dovrete tenervi la soundbar per sfruttarne le connessioni al TV e comunque non è detto che la sua resa audio sia mediocre.

Arriva webOS 3.5

CES 2017: le meraviglie del LG Signature OLED W7

La nuova gamma di TV OLED LG del 2017 integrerà anche la nuova versione del sistema operativo webOS (la 3.5), che porterà con sé il supporto nativo ai video a 360 gradi più altro novità secondarie a livello di interfaccia.

Anche il telecomando Magic Remote godrà di un piccolo restyling, con un nuovo pulsante per accedere subito ai servizi di streaming preferiti e con miglioramenti alle feature Magic Link e Zoom, che servono rispettivamente per avere in tempo reale notizie su ciò che si sta guardando e per zoomare a piacimento su un’immagine.

Verdetto iniziale

CES 2017: le meraviglie del LG Signature OLED W7

Il Wallpaper OLED W7 di LG dovrebbe arrivare sul mercato a partire da marzo, ma molto probabilmente in Italia lo vedremo più avanti. In ogni caso, già vedendolo in azione per poco tempo a Las Vegas, sembra proprio che LG abbia sfornato uno dei migliori TV (se non il migliore in assoluto) di quest’anno, con la speranza che il prezzo non sia esagerato.

© 2017, AF Digitale. Tutti i prodotti sono stati provati nelle apposite sale di ascolto e di visione di CES 2017: le meraviglie del LG Signature OLED W7 e CES 2017: le meraviglie del LG Signature OLED W7 dal team editoriale con sede nel Regno Unito.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest