Prove Speciale Ces 2017 TV

CES 2017: LG W7 contro Samsung Q9

CES 2017: LG W7 contro Samsung Q9

Quest’anno la sfida tra i TV top di gamma sarà combattuta soprattutto tra i TV OLED W7 di LG e i TV QLED Q9 di Samsung. Cerchiamo di capire già oggi chi potrebbe uscire vincitore da questo scontro di titani.

Se fino all’avvento dei primi plasma e LCD si andava in un negozio per comprare un TV e si dovevano scegliere praticamente solo le dimensioni dello schermo, oggi siamo travolti da sigle e tecnologie sempre più misteriose e numerose. Qualche esempio? 4K, HDR, OLED, SUHD. Dopo il CES 2017 se ne aggiungerà un’altra al già lungo elenco, ovvero QLED,

Una tecnologia che Samsung, non ancora approdata sul carrozzone dell’OLED, ha presentato proprio nei giorni scorsi a Las Vegas e che va a scontrarsi proprio con l’OLED di LG, Sony e Panasonic. Si preannuncia così una nuova “guerra” tecnologica in ambito televisivo e la curiosità di sapere che l’avrà vinta alla fine è davvero tanta.

Anche perché si tratta di una sfida ai massimi livelli, visto che la serie Q9 di Samsung andrà ad affrontare a viso aperto la serie Signature W7 OLED di LG in quello che si preannuncia come uno scontro tra titani. Ma esattamente quali sono le differenze tra queste due serie di TV, entrambe con risoluzione 4K e supporto all’HDR?

CES 2017: LG W7 contro Samsung Q9

LG W7 contro Samsung Q9: design

Prima di scavare a fondo tra i dettagli tecnologici, vale la pena considerare look, estetica e design dei due contendenti. Dopotutto entrambi sono TV top di gamma sottilissimi, belli da vedere e in grado di trasformare e abbellire l’ambiente in cui verranno posizionati. Su questo versante la serie Signature W7 di LG vince a mani basse e non perché il TV di Samsung sia brutto. Anzi, tutt’altro.

La serie Q9 vanta infatti uno spessore di 10 mm che per un TV LCD è davvero poco, senza poi contare la quasi totale assenza di cornici e il corpo interamente in metallo. L’LG però riduce lo spessore di un quarto (2,57 mm) e ne risulta un TV talmente sottile (sembra quasi carta da parati) che va appeso al muro non con i classici supporti, ma con un nuovo e apposito sistema magnetico. Difficile fare di meglio.

Vincitore: LG W7

LG W7 contro Samsung Q9: resa cromatica

CES 2017: LG W7 contro Samsung Q9

Qui la sfida inizia a farsi più interessante. Dal canto suo Samsung, proprio con la tecnologia QLED (che sta per Quantum Dot LED), punta a ottenere una resa migliore sui blu e i rossi e assicura che la serie Q9 è in grado di coprire il 100% dello spazio colore DCI-P3. Il risultato? Qualsiasi colore può essere riprodotto a qualsiasi livello di luminosità e ciò, in parole povere, significa una saturazione dei colori straordinaria.

Di contro anche la tecnologia OLED è famosa per la riproduzione accurata ed estremamente realistica dei colori (vividi, pieni, vibranti) e i nuovi TV LG della serie W7 che vedremo nei prossimi mesi non dovrebbero fare eccezione. A questo punto però, e nonostante l’assenza di un vero confronto pratico tra i due modelli (per quello aspettiamo di avere i TV nelle nostre mani), la serie Q9 di Samsung sembra avere una marcia in più

Vincitore: Samsung Q9

LG W7 contro Samsung Q9: contrasto

CES 2017: LG W7 contro Samsung Q9

Stesso discorso per questo altro parametro. Fino a quando non avremo i due TV uno di fianco all’altro, non c’è la possibilità di dire con sicurezza chi sia il vincitore a livello di contrasto. In ogni caso ci risulta difficile immaginare che un pannello retroilluminato come quello QLED di Samsung possa raggiungere (o addirittura superare) il contrasto pressoché infinito di un TV OLED.

Visto che i pixel OLED emettono luce autonomamente spegnendosi del tutto per riprodurre il nero, un pannello retroilluminato come quello dei nuovi TV Samsung, per quanto innovativo e tecnologicamente avanzato, ha sempre e comunque una luce posteriore che si accende e si spegne e quindi ci vorrebbe un vero e proprio miracolo perché la serie Q9 riesca a combattere ad armi pari con l’OLED di LG.

Se poi prendiamo in esame il discorso relativo all’HDR, anche qui LG dovrebbe dare più soddisfazioni grazie al supporto del Dolby Vision, che agendo dinamicamente sui metadati di un’immagine è in grado di raggiungere livelli di contrasto più elevati rispetto a quanto offerto dall’HDR 10 supportato dal TV Samsung.

Sicuramente la serie Q9 si candida stabilire nuovi parametri di contrasto per un TV che rimane in fondo un LCD, ma la sfida contro l’OLED ci pare al momento improba.

Vincitore: LG W7

LG W7 contro Samsung Q9: audio

CES 2017: LG W7 contro Samsung Q9

Nel caso non foste interessati ad abbinare a uno di questi splendidi TV un impianto audio separato, sappiate che sia Sony, sia LG propongono novità interessanti sul versante sonoro. LG, in partnership con Dolby, fornirà oltre al televisore una soundbar da 60W con supporto per il Dolby Atmos che includerà anche tutte le connessioni audio/video del TV.

Da questa soluzione integrata non ci aspettiamo certo la stessa qualità che avremmo da un vero e proprio impianto surround, ma il passo avanti rispetto ai minuscoli e gracchianti speaker inseriti nei TV di questo tipo fino alla scorso anno dovrebbe essere notevole.

Per quanto riguarda invece la serie Q9, Samsung non ha ancora fornito molte informazioni sul versante audio, ma da quanto visto a Las Vegas dovrebbe trattarsi di un setup tradizionale con piccoli diffusori inseriti all’interno del TV e, di conseguenza, non aspettiamoci grandi cose. Anche in questo caso, senza prima un test approfondito, non possiamo sbilanciarci, ma sarebbe alquanto improbabile che una soundbar Dolby Atmos possa suonare peggio dei minuscoli speaker integrati in un TV.

Vincitore: LG W7

LG W7 contro Samsung Q9: software

CES 2017: LG W7 contro Samsung Q9

Qui non può che esserci un pareggio. Da un lato infatti Samsung, affidandosi sempre a Tizen, proporrà una piattaforma Smart TV ancora più completa, veloce e fluida di quella già ottima presente nei TV dello scorso anno, puntando sempre di più sull’integrazione con gli smartphone e sul particolare telecomando Smart Remote.

Dall’altro lato LG integrerà nella serie W7 la nuova release di webOS (la 3.5), sistema operativo che si è già dimostrato ottimo per la gestione di un TV. Quest’anno troveremo il supporto alla VR (soprattutto i video a 360 gradi) e nuove funzioni per il telecomando Magic Remote.

Si tratterà insomma più di una questione di gusti estetici di ognuno che non di un’effettiva superiorità di un sistema operativo rispetto all’altro e quindi non possiamo far altro che assegnare un pareggio.

Vincitore: pareggio

LG W7 contro Samsung Q9: verdetto provvisorio

Stiamo parlando dei top di gamma del 2017 dei due più grandi produttori di TV al mondo e quindi, senza un test approfondito, è impossibile dire adesso chi vincerà questa sfida. Entrambe le serie promettono infatti design e qualità di immagine allo stato dell’arte, ma se proprio dovessimo fare una puntata sul cavallo vincente, allora scommetteremmo sul LG W7.

Perché? Contrasto e colori dovrebbero essere imbattibili, lo spessore record ne farà un oggetto bellissimo anche da spento, la soundbar integrata ci pare un’ottima idea e, cosa non meno importante di questi tempi, il supporto a diversi standard HDR rende il TV LG più a prova di futuro.

© 2017, AF Digitale. Tutti i prodotti sono stati provati nelle apposite sale di ascolto e di visione di CES 2017: LG W7 contro Samsung Q9 e CES 2017: LG W7 contro Samsung Q9 dal team editoriale con sede nel Regno Unito.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest