Featured home Home cinema Notizie

Certificazione THX 4K HDR per il proiettore JVC DLA-NX9

THX 4K HDR

I proiettori 4K JVC DLA-NX9 e DLA-RS3000 sono i primi ad aver ottenuto la certificazione di qualità THX 4K HDR.

In linea con l’impegno volto ad offrire la migliore esperienza home theater possibile, e dopo averne annunciato finalmente l’uscita all’indomani dello stop produttivo, al CES 2019 JVC ha annunciato che i suoi due proiettori DLA-NX9 e DLA-RS3000 hanno ottenuto (primi al mondo) la certificazione THX 4K HDR.

Si tratta della specifica più ambita ed esigente che un prodotto video può ottenere al giorno d’oggi. Entrambi i modelli, identici a parte il nome diverso (il DLA-RS3000 è una variante distribuita tramite i canali professionali), sono dotati di tecnologia D-ILA (LCD riflessivi) con risoluzione 4K nativa di 4096×2160 pixel e, tramite e-shift, raggiungono la risoluzione “vobulata” di 8K (8192×4320 pixel).

I contenuti HDR apportano un sostanziale miglioramento alla qualità dell’immagine, grazie a un intervallo di luminanza maggiore, a un’ampia gamma di colori, alla gradazione a 10 bit e ad altri perfezionamenti. La certificazione THX 4K HDR assicura che un display raggiunga tutto ciò che l’HDR può sviluppare, per fornire immagini video più realistiche.

Certificazione THX 4K HDR per il proiettore JVC DLA-NX9

THX svolge centinaia di test per valutare la precisione, la nitidezza e il contrasto cromatico. L’HDR necessita una gamma di colori DCI-P3 più ampia e la certificazione THX 4K HDR garantisce che la visualizzazione su schermo sia conforme a questa nuova gamma con la massima precisione, valutando anche le distorsioni cromatiche e l’effetto moiré con contenuti Full HD e 4K.

La serie di test THX HDR garantisce, inoltre, che nelle scene con oggetti di dimensioni diverse vengano riprodotti livelli di bianco che soddisfino quelli attesi da montatori e coloristi negli ambienti di produzione. Una caratteristica fondamentale dei nuovi proiettori JVC è la funzione Auto Tone Mapping, che regola automaticamente le impostazioni per un’immagine HDR10 ottimale.

Poiché le informazioni di masterizzazione HDR10 MaxCLL (livello massimo di luminosità del contenuto) e MaxFALL (massimo livello medio di luce del fotogramma) variano in base al contenuto, al fine di ottenere la migliore esperienza HDR10 è necessario settare le impostazioni di luminosità appropriate per ogni contenuto.

La nuova funzione Auto Tone Mapping regola automaticamente le impostazioni in base alle informazioni di masterizzazione, permettendo di visualizzare immagini HDR con luminosità diversa, senza eseguire una regolazione manuale. I test THX relativi alla mappatura dei toni assicurano la resa di tutti i contenuti, con una definizione precisa nei punti più luminosi e più scuri. Se i contenuti non contengono informazioni di masterizzazione, è possibile impostare un valore fisso o eseguire una regolazione manuale.

Certificazione THX 4K HDR per il proiettore JVC DLA-NX9

 

Unica nota negativa? Il prezzo di 17.999 euro che rende questi due proiettori solo un sogno ad occhi aperti per moltissimi appassionati. Di seguito riportiamo le altre caratteristiche tecniche principali.

  • Contrasto nativo: 100.000:1 (dinamico 1.000.000:1)
  • Luminosità: 2.200 lumen
  • Gruppo ottico di alta qualità composta da 18 elementi, 16 gruppi di lenti in vetro, diametro 100mm
  • Compatibile con HLG (Hybrid Log-Gamma)
  • Sistema di gestione del colore con matrice a 6 assi
  • Funzione Auto-Calibrazione tramite sensore ottico esterno in grado di ottimizzare gli elementi che compongono l’immagine come bilanciamento colore, scelta del gamma e spazio colore
  • Clear Motion Drive aggiornato in grado di gestire un segnale 4K60P (4:4:4) per migliorare la visione delle immagini in movimento
  • La tecnologia Motion Enhance riduce le immagini residuali e le sfocature che spesso sono visibili nella riproduzione di immagini di rapidi movimenti, grazie al controllo ottimizzato del dispositivo D-ILA
  • Nuovo dispositivo D-ILA (x3) da 0,69 pollici 4K Nativo (4096×2160)
  • La funzione Multiple Pixel Control utilizza un processore per riprodurre accuratamente le immagini il più vicino possibile all’originale
  • Modalità ISF C3 per riprodurre un’eccellente qualità dell’immagine ottimizzata per ambienti specifici
  • Trasmissione senza fili per la visione 3D: sistema di trasmissione RF (radio frequenza) con occhiali 3D PK-AG3 per 100 ore di funzionamento continuo ed emettitore di sincronizzazione 3D PK-EM2
  • Modalità di installazione: Controllo Obbiettivo, Regolazione Pixel, Maschera, Anamorfico on/off, Regolazione Schermo, Stile di installazione, Trapezio, Cuscino e Aspetto.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest