JURASSIC PARK UNIVERSAL 4K
AF Focus Featured home Mercati Notizie

CD e vinili superano i download digitali, ma lo streaming è ancora vincente

CD Home

Secondo un rapporto della RIAA, negli Stati Uniti crollano i download di musica in digitale, mentre CD e vinili tengono botta. Cresce lo streaming di musica.

Chi pensa che l’interesse per i CD e anche per i vinili sia solo una moda passeggera dovrà probabilmente ricredersi. La Recording Industry Association of America, meglio conosciuta come RIAA, ha appena pubblicato il suo rapporto per l’anno 2017 che riporta i dati relativi alle entrate dello scorso anno. E per la prima volta dal 2011, le vendite di supporti fisici hanno superato i download digitali. Detto questo, il digitale è ancora il re degli incassi per quanto riguarda la fruizione di musica, se si considera che lo streaming musicale rimane la principale fonte di profitto per l’intera industria.

CD e vinili apprezzati, ma le vendite non aumentano

Il rapporto RIAA non offre esattamente alcuna spiegazione sul perché questo è successo nel 2017. E sicuramente il motivo non è da ricercare su una qualità enormemente superiore offerta dai CD o dai vinili rispetto ai formati digitali. Infatti, ci sono formati audio che vantano una qualità “migliore di un CD”. Al contrario, i supporti fisici, in particolare il vinile, offrono un’esperienza unica che non può essere esattamente replicata semplicemente scaricando dei file, e la nostalgia non è qualcosa da sottovalutare.

Ciò non vuol dire che le vendite di supporti fisici stiano effettivamente crescendo. In realtà, sono diminuite anche nel 2017 rispetto all’anno precedente. Il loro declino, tuttavia, è stato meno ripido rispetto ai download digitali, ovvero con una perdita di 4% per CD e vinili rispetto al 25% per il digitale. In altre parole, il motivo per cui i CD e i vinili hanno superato i download digitali è derivato dal fatto che le vendite di download digitali sono in pratica precipitate.

CD 1

Lo streaming audio in costante crescita

Al netto di questo scenario, è facile intuire come il vero vincitore è, ovviamente, la musica in streaming. Dal 2014 questa categoria è aumentata in modo sostanziale, a volte con una crescita superiore al 50%. Ora comprende due terzi del mercato musicale registrato negli Stati Uniti, spingendo tutti gli altri, come i download di audio in digitale, verso il basso.

Esiste anche un interessante secondo settore nel mercato dello streaming musicale, che mostra anche una crescita significativa. La RIAA chiama questi servizi “limitati”, e sono quelli offerti, ad esempio, da Amazon Prime e Pandora Plus, che appunto offrono limitazioni sui loro servizi di streaming a pagamento. Ancora una volta, la relazione non parla del perché è così, ma è sicuramente una tipologia di vendita che i vari servizi di streaming musicale dovranno prendere in considerazione.

CD 2

Social

Pin It on Pinterest