Featured home Mobile Notizie

Caricabatterie da 45W: non tutti sono compatibili con Galaxy Note 10+

caricabatterie da 45W

Come risaputo, il Galaxy Note 10+ non integra il caricabatterie da 45W che consente di avere tempi di ricarica davvero molto ridotti. Ma quale acquistare?

I due nuovi Galaxy Note 10 appena presentati da Samsung stanno ottenendo valutazioni contrastanti da revisori e relativi benchmark, ma una caratteristica che sembra soddisfare chi ha già messo mano sul nuovo flagship dell’azienda coreana sono i tempi di ricarica. Infatti in soli 70 minuti si ottiene una ricarica completa del modello Note 10. Chi potrebbe fare ancora meglio è il Galaxy Note 10+, che è in grado di supportare fino a 45 watt di ricarica, uno dei più veloci nel mercato consumer e la più veloce proposta da Samsung finora. Ciò, tuttavia, non è gratuito in quanto Samsung non ha incluso un caricabatterie di questa portata nella confezione. E per complicare le cose, gli utenti dovranno selezionare attentamente il caricabatterie che compreranno per sfruttare questa capacità di ricarica super veloce.

Caricabatterie da 45W: non tutti sono compatibili con Galaxy Note 10+

Svolta con Note 10

Samsung è stata piuttosto lenta nell’adottare nuove tecnologie di ricarica. La sua tecnologia Adaptive Fast Charging che vantava una potenza di 15 watt, è rimasta indietro rispetto alla concorrenza negli ultimi due anni circa. E l’azienda coreana non ha neanche seguito l’evolversi della tecnologia Qualcomm Quick Charge 2.0 adottata nel 2013 ma che ora è arrivata alla versione “4+”.

Con il Galaxy Note 10, Samsung ha affrontato la sfida in modo completo. Il più piccolo Galaxy Note 10 supporta fino a 25 watt mentre il Galaxy Note 10+ supporta sia questa sia una tecnologia completamente nuova da 45 watt. Purtroppo però Samsung ha spedito solo un caricabatterie da 25 watt con entrambi gli smartphone.

Caricabatterie da 45W: non tutti sono compatibili con Galaxy Note 10+

Che caricabatterie acquistare per i ottenere i 45W?

Per sfruttare la nuova ricarica più veloce, sarà dunque necessario acquistare un caricabatterie compatibile. E per chi pensa che il caricabatterie originale Samsung sia un po’ troppo caro, si dovrà assicurare che quello di terzi parti sia effettivamente compatibile con la ricarica a 45W messa a disposizione del Note 10+. Secondo analisi e rapporti tecnici che si stanno susseguendo sul web, un caricabatterie che pubblicizza semplicemente la caratteristica “USB Power Delivery rev 3” non sarà sufficiente. Dovrà, obbligatoriamente, supportare anche la tecnologia PPS (Programmable Power Supply).

Considerato quanto confuso e ingannevole possa essere il mercato degli accessori di terze parti, c’è la possibilità che il caricabatterie PD-USB da 45 watt che e si va ad acquistare non fornisca al Galaxy Note 10+ i 45 watt completi e necessari per avere una ricarica in tempi molto brevi. Di certo se si sono spesi oltre 1.000 euro per acquistare il Note 10+, probabilmente aggiungere altri  50 euro circa (il prezzo non è ancora stato ufficializzato) per il caricabatterie originale Samsung non sarà un grosso problema ed eviterà di acquistare un caricabatterie, magari meno costoso, ma non compatibile al 100%.

Caricabatterie da 45W: non tutti sono compatibili con Galaxy Note 10+

Author: Danilo Loda


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest