Audio portatile HI-FI Prove

B&W P7 Wireless, belle senza fili

b&w-p7-wireless_apertura

Già apprezzate tre anni fa, le B&W P7 approdano finalmente sul mercato in versione Bluetooth e il risultato è ancor più sorprendente.

Nel caso foste alla ricerca di cuffie Bluetooth di tipo over-ear, molto probabilmente baserete la vostra scelta su quattro principali fattori: qualità audio, estetica, comfort e prezzo. Le B&W P7 Wireless oggetto di questa prova, distribuite in Italia da Audiogamma a 399 euro, hanno di fatto lo stesso design e le stesse rifinitura della versione con cavo del 2013 che tante soddisfazioni hanno dato a moltissimi appassionati. Visto il successo di quel modello, il produttore inglese ha deciso di non stravolgere più di tanto il concept estetico.

B&W P7 Wireless, belle senza fili

Comfort e costruzione

Le B&W P7 Wireless vantano uno degli aspetti migliori del modello cablato, ovvero i padiglioni molto confortevoli che proprio per questa loro caratteristica possono essere tenuti sulle orecchie anche per diverse ore senza stancare l’ascoltatore. Con il modello wireless P5 condividono invece la batteria da 370 mAh con un’autonomia di 17 ore ricaricabile tramite USB, altro pregio da non sottovalutare quando si parla di cuffie senza filo.

Le funzioni delle B&W P7 Wireless

B&W P7 Wireless, belle senza fili

La connettività Bluetooth con il supporto per lo standard aptX è controllata dal pulsante di accensione, tenendo premuto il quale si dà l’avvio al processo di pairing per la connessione con un altro dispositivo Bluetooth. Le B&W P7 Wireless, comprensive di due microfoni, offrono anche un feedback audio, nel senso che emettono un suono quando vengono accese, uno quando avviene il pairing del Bluetooth e uno quando vengono spente. Sul padiglione destro trovano posto i controlli per il volume e la riproduzione musicale. Il pulsante di mezzo serve per mettere in pausa e far ripartire qualsiasi flusso audio proveniente anche da Apple Music, Netflix e altri servizi simili, con in più la possibilità di attivare Siri se le cuffie sono connesse a un dispositivo iOS.

Qualità audio

B&W P7 Wireless, belle senza fili

Iniziamo il test delle B&W P7 Wireless partendo da Where Is My Mind dei Pixies, brano ideale per capire fin da subito come le cuffie riescano a gestire il contrasto tra i tranquilli suoni in sottofondo e la distorsioni delle chitarre. Il risultato è decisamente positivo, soprattutto nel modo in cui le cuffie mantengono sotto controllo l’irruenza delle chitarre senza mai sfociare in eccessi fastidiosi in gamma medio-alta. La stessa resa della voce di Frank Black non dà adito a particolari rimostranze; la gamma media è limpida e il continuo andirivieni di note squillanti e di ottave più basse non mette affatto in crisi le P7 Wireless.

Passando a qualcosa di più pop, abbiamo optato per Timber di Pitbull e Ke$ha e le stesse sensazioni di una gamma media impeccabile si ritrovano anche qui, con anche quel pizzico di voce roca di Pitbull che contrasta alla perfezione con il timbro più limpido e solare della voce femminile. Le cuffie migliori dovrebbero essere in grado di svelare nuovi dettagli anche in canzoni che sappiamo oramai a memoria. Le B&W P7 Wireless riescono a farlo con una certa disinvolture anche grazie al valido controllo delle dinamiche.

B&W P7 Wireless, belle senza fili

Si passa così dall’iniziale e lenta costruzione del brano con l’armonica per arrivare al crescendo nel club rumoroso e festaiolo. Il messaggio sonoro restituito da queste cuffie è effettivamente capace di ricreare l’atmosfera di vari range musicali con estrema facilità. Abbiamo apprezzato anche la resa sui bassi, forse (ma solo a tratti) leggermente più pompati del dovuto ma impeccabili quando si tratta di dare il giusto attacco e di non slabbrare eccessivamente le frequenze che scendono più in basso.

Dall’altra parte dello spettro gli alti restituiscono texture sonore ricche senza mai sfociare in eccessi di brillantezza, con il risultato che le P7 Wireless offrono un’esperienza sonora a tutto tondo estremamente naturale e confortevole. Se poi volete ancora un po’ più di trasparenza e dettaglio, potete sempre collegare le cuffie via cavo (ne è presente uno nella confezione), anche se così facendo rinunciate a tutta la praticità e alla comodità del Bluetooth.

Il nostro verdetto

Avendo già apprezzato le P7 in versione cablata, non possiamo dire di essere sorpresi dalla qualità delle nuove B&W P7 Wireless, che per il prezzo a cui sono vendute e per la qualità sonora espressa hanno davvero pochi rivali nelle fascia attorno ai 400 euro.

© 2016 – 2018, AF Digitale. Tutti i prodotti sono stati provati nelle apposite sale di ascolto e di visione di B&W P7 Wireless, belle senza fili e B&W P7 Wireless, belle senza fili dal team editoriale con sede nel Regno Unito.

In sintesi
  • Suono
  • Funzioni
  • Costruzione
  • Comfort
5

Il nostro verdetto

B&W P7 Wireless

Pro
Design subito riconoscibile
Immediate nell’utilizzo
Qualità audio eccellente

Contro
Niente di particolare

Scheda tecnica
Tipo di cuffie: Over-Ear
Risposta in frequenza: 10-20000 Hz
Impedenza: 22 Ohm
Sensibilità: 111dB/V a 1 KHz
Driver: 2×40 mm
Ingresso 3,5mm: si
Connettività: Bluetooth 4.1
Peso: 323 grammi
Sito del produttore: http://www.bowers-wilkins.com/
Prezzo: 399 euro


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest