Notizie TV

I TV Bravia OLED A1 di Sony arrivano in Italia

Sony Oled Bravia A1

AGGIORNAMENTO – I nuovi Bravia OLED A1 sono finalmente disponibili nei negozi da pochi giorni e abbiamo visto da vicino all’Open day Sony Italia il modello da 65 pollici. Scopriamo insieme i punti di forza.

È ufficiale: i nuovi TV Bravia OLED A1 di Sony sono arrivati sul mercato italiano durante la seconda settimana di maggio. Si tratta di due modelli da 55 e 65 pollici (in Italia per ora non è disponibile il modello da 77 pollici) in vendita rispettivamente a 3.999 euro il primo e 5.499 il secondo. Abbiamo visto in azione da vicino il modello da 65” presso l’open day organizzato per l’occasione da Sony Italia a Milano e Angelo D’Orta, marketing manager dei prodotti audio/video e TV, ci illustra le caratteristiche principali in questo video.

I TV Bravia OLED A1 di Sony arrivano in Italia

Per il colosso giapponese si tratta di un ritorno, visto che il primo televisore OLED mai realizzato sul mercato uscì nell’ormai lontano 2007 proprio dagli stabilimenti di produzione di Sony. L’XEL-1, così si chiamava il TV, fu un “display rivoluzionario per l’epoca” dicono i portavoce del produttore. E noi aggiungiamo che fu anche in forte anticipo sui tempi, visto che rimase di fatto un bellissimo esercizio tecnologico, almeno sul fronte consumer. Già, perché nell’arco dell’ultimo decennio, Sony ha continuato a sviluppare prodotti OLED destinati sostanzialmente al settore professionale, ricevendo non pochi riconoscimenti come lo Scientific and Engineering Academy Award e il Technical Emmy Award, giusto per citare i più rinomati.

I TV Bravia OLED A1 di Sony arrivano in ItaliaAl di là della cronaca degli ultimi mesi, legata soprattutto alle produzioni di LG, quando si parla di TV OLED, occorre ricordare che Sony possiede un patrimonio tecnologico di prim’ordine (ci riferiamo anche alla componente elettronica in grado di muovere i pannelli OLED), che potrà agevolarla e non poco nella bagarre (questa volta qualitativa) che sta attraversando il mercato dei televisori.

Come abbiamo evidenziato al momento dell’annuncio lo scorso gennaio, i nuovi Bravia OLED A1 non solo dispongono dei pannelli di ultima generazione realizzati da LG, ma si propongono al mercato forti di una serie di migliorie che riguardano l’estetica e il design, la qualità delle immagini (4K/HDR) e l’audio, da sempre il vero tallone d’Achille dei TV con schermo piatto.

I TV Bravia OLED A1 di Sony arrivano in ItaliaSui nuovi Bravia OLED A1 infatti, al posto dei tradizionali altoparlanti inadeguati rispetto alla qualità raggiunta sul fronte video, Sony introduce una tecnologia veramente innovativa se non esaltante, almeno nelle intenzioni del produttore. Sfruttando l’assenza della retroilluminazione che caratterizza i pannelli OLED, il produttore nipponico ha sviluppato Acoustic Surface, una nuova tecnologia in grado di emettere l’audio direttamente dallo schermo che risuona in ogni punto, assicurando una corrispondenza tra audio e video impensabile per un apparecchio convenzionale. Diversamente dai classici televisori, che trasmettono i suoni dal basso o dai lati, la serie A1 sincronizza audio e immagini, restituendo la sensazione che le voci arrivino direttamente dagli attori che parlano o le esplosioni dallo schermo.

I TV Bravia OLED A1 di Sony arrivano in Italia

Design

Dal punto di vista estetico i Bravia OLED A1 si caratterizzano senza dubbio per lo spessore ridotto ai minimi termini, ma non solo. Quello che balza all’occhio immediatamente è l’assenza dei classici supporti che di norma sostengono lo schermo. La stabilità è affidata ad un solido supporto posteriore che, oltre a nascondere un potente subwoofer, serve per razionalizzare le matasse di cavi e cavetti che di norma stazionano sul retro del pannello. Il supporto può essere ripiegato contro lo schienale del TV per consentirne il montaggio a parete. La cornice si appoggia quindi direttamente sulla suprficie del piano d’appoggio, rendendo impossibile l’installazione di una eventuale soundbar o soundbase aggiuntive per potenziare l’impianto audio. La questione di fondo, secondo Sony, è che ai Bravia A1 non servono soundbar e “orpelli” simili. Basta, dicono loro, l’Acoustic Surface. Per poter valutare l’effettiva efficacia del sistema occorre attendere un esemplare da testare a fondo.

I TV Bravia OLED A1 di Sony arrivano in Italia

Qualità video

Circa la qualità delle immagini, gli annunci di Sony hanno creato non poche aspettative. A partire proprio dal pannello. Già perché se di norma il produttore dei display, in questo caso LG, riserva ai diretti concorrenti materiali di pen’ultima generazione per garantirsi così un vantaggio tecnologico di almeno un semestre, in questo caso sembra che le cose stiano diversamente. Ovvero i Bravia OLED A1 monterebbero l’ultima generazione di OLED usciti dalle fabbriche di LG, quindi in linea dal punto di vista qualitativo con i bolidi realizzati dal produttore sud coreano.

Se a questo “piccolo” dettaglio aggiungiamo il fatto che i TV di Sony dispongo del supporto all’HDR 10 e al Dolby Vision, e che all’interno batte un “cuore” X1 Extreme a prova di futuro (capace di eseguire l’upscaling in 4K di qualsiasi contenuto), c’è da scommettere che in molti tra gli appassionati di home cinema inizieranno a scalpitare pur di vedere all’opera (e forse di comprare) un nuovo OLED firmato Sony.

I TV Bravia OLED A1 di Sony arrivano in Italia


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest