Featured home Hi-Fi Notizie Traduzioni

Bluesound rinnova la sua gamma di streamer e diffusori multi-room

Bluesound

Tre diffusori, tre streamer e una soundbar. Bluesound ha rinnovato la sua gamma di dispositivi multi-room con tante novità.

Bluesound, tra i principali produttori specializzati in sistemi multi-room assieme a Sonos, ha lanciato oggi sul mercato sette nuovi prodotti come parte della famiglia di device multi-room Generation 2i, accanto a una versione 3.0 della sua app di controllo BluOS. I tre diffusori Pulse 2i, Pulse Mini 2i e Pulse Flex 2i hanno subito diversi aggiornamenti, così come gli streamer Node 2i, Powernode 2i e Vault 2i (che è anche un CD ripper) e la Pulse Soundbar 2i.

Funzionalità aggiornate comuni a tutti i nuovi prodotti includono il controllo vocale tramite Alexa, la compatibilità con Apple AirPlay 2 e Wi-Fi dual band, mentre tutti tranne il Pulse Flex 2i (il diffusore wireless più piccolo ed economico di Bluesound) ora beneficiano ora del Bluetooth a due vie per facilitarne l’uso con le cuffie wireless. Mentre Bluesound ha sfruttato l’opportunità di ottimizzare ciascuno dei suoi prodotti per migliorare la qualità del suono e di aggiungere nuove funzionalità, è il Pulse 2i (sotto) che ha subito il cambiamento più drastico, visto che praticamente tutta la parte interna può considerarsi diversa.

Bluesound rinnova la sua gamma di streamer e diffusori multi-room

I due driver da 7 cm del Pulse 2 sono stati sostituiti da due tweeter da 25 mm e il woofer da 13 cm è stato rinnovato e raddoppiato per una vera configurazione stereo che aumenta non poco l’uscita dei bassi, migliorando al tempo stesso la ricchezza espressiva in gamma alta grazie ai due tweeter. Anche gli altri diffusori wireless di Bluesound beneficiano di amplificatori aggiornati e di un nuovo motore DSP sebbene le loro configurazioni dei driver siano rimaste le stesse di prima, mentre la Pulse Soundbar 2i può ora essere associata a un Pulse Sub e a un paio di Pulse Flex 2i per portare il suono surround nella famiglia multi-room.

Le modifiche ai componenti interni degli streamer Bluesound sono state meno importanti, anche se il design del circuito preso dallo streamer NAD Masters Series M50.2, un chipset Wi-Fi più piccolo e la successiva ottimizzazione del layout e dell’isolamento hanno cambiato le cose più di quanto le specifiche tecniche potrebbero suggerire. A parte Pulse 2i, disponibile a 749 sterline contro le 649 sterline del modello precedente (attendiamo ancora da Pixelengineering di conoscere i prezzi italiani), i nuovi prodotti Bluesound saranno venduti agli stessi prezzi dei loro predecessori di seconda generazione.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest