JBL LINK AUDIOCONNESSO
Featured home Prove Prove AF

Asus ZenScreen Go: il monitor Full HD portatile

Asus zenscreen go

Da ASUS arriva ZenScreen Go, monitor portatile IPS fullHD a batterie, utile soprattutto per la produttività in mobilità. Innovativo ma con qualche limite…

A una prima occhiata sembra un tablet dallo schermo di dimensioni particolarmente generose, ma non lo è, trattasi invece di un monitor 1080p da 15,6 pollici, senza funzioni touch screen,  senza audio, ma ultraleggero e dotato in questa nuova versione (MB16AP) di una batteria integrata.

La linea estetica adottata da ASUS è piuttosto elegante ed essenziale, così come le connessioni: lo ZenScreen Go infatti presenta un unico connettore USB-C che serve sia a far passare il segnale video, sia ad alimentarlo e a ricaricare la batteria da 7800 mAh integrata.

Asus ZenScreen Go: il monitor Full HD portatile

Prima che pensiate “ma il mio portatile non ha un’uscita USB-C” è bene precisare subito che nella confezione è incluso il cavo USB-C ma anche un adattatore a un normale connettore USB (USB-A) per poterlo utilizzare con la stragrande maggioranza dei device di cui siete dotati.

Asus ZenScreen Go: il monitor Full HD portatile

Una soluzione senza dubbio semplice e plug’n’play nel vero senso della parola, ma in un certo senso estrema, che non consente ad esempio di tenere il monitor alimentato alla rete elettrica e connesso per il video contemporaneamente. In realtà, dal connettore USB-C la corrente passa e aiuta di fatto a prolungare (e di molto) la durata della batteria interna (nonchè a non prosciugare quella del laptop), ma nell’utilizzo normale comunque dopo qualche ora il livello della batteria inesorabilmente scende e se l’utilizzo dura una giornata di lavoro ci si vede costretti a dare una ricarica tramite il trasformatore.

Ovviamente la durata della carica dipende molto dalla luminosità delle immagini (il picco massimo è tra i 210 e i 220 nit) e dai preset utilizzati (l’eco mode viene in aiuto per allungare il tempo utile)

Asus ZenScreen Go: il monitor Full HD portatile

Un compromesso che però è più che accettabile in relazione al tipo di utilizzo che farete di questo monitor. Parliamoci chiaro, in situazioni “normali” (a casa o in ufficio) difficilmente un monitor di questo tipo può risultare appetibile: ove ci sia una postazione fissa, un monitor secondario “qualunque” connesso alla rete elettrica è la soluzione più comoda e pratica.

Tuttavia, se siamo dei professionisti a cui normalmente avere uno schermo secondario è d’aiuto nella produttività, l’idea di poterne avere uno sempre appresso, con ingombro minimo e senza la necessità di avere una presa elettrica a portata di mano, è quanto meno solleticante.

Asus ZenScreen Go: il monitor Full HD portatile

Lo ZenScreen Go infatti si infila agilmente in qualsiasi zaino o borsa per laptop da 15,6’’, ha uno spessore minimo (appena 8 millimetri) pesa davvero poco (780 grammi) ed è dotato di una cover che ha la doppia funzione di proteggere lo schermo e di sorreggerlo (il peso complessivo è circa 850 grammi).

Particolarità della cover è di essere rigida ma pieghevole in diversi punti, permettendo diversi posizionamenti del monitor, che si appoggia alla cover stessa ma non rischia di “scivolare” perché questa è altresì magnetica.

Asus ZenScreen Go: il monitor Full HD portatile

A proposito del “posizionamento”, l’assenza di un normale stand consente di utilizzare lo ZenScreen Go in orizzontale ma anche in verticale, caratteristica che può rivelarsi molto utile con alcuni applicativi ma anche nell’elaborazione grafica/fotografica o nel caso si utilizzi lo schermo per presentazioni che utilizzino un layout verticale. La presenza di un giroscopio all’interno permette l’adattamento automatico delle immagini sullo schermo se lo si usa in orizzontale o verticale, esattamente come accade con un tablet o uno smartphone.

Asus ZenScreen Go: il monitor Full HD portatile

Connettendoci uno smartphone Android possiamo utilizzarlo per riprodurre lo schermo più in grande: se siete professionisti immaginate di fare una presentazione powerpoint usando lo smartphone, oppure semplicemente riprodurre video sul telefono o da youtube. Nel caso di un Samsung S8 o S9 si può utilizzare il Samsung Dex (il sistema operativo simil-desktop per lo smartphone), ma non avendo degli ingressi USB bisogna necessariamente utilizzare mouse e tastiera bluetooth.

Asus ZenScreen Go: il monitor Full HD portatile

Infine, una “chicca” che sembra quasi uno scherzo ma che all’atto pratico funziona: nella confezione troviamo anche una normalissima penna Asus (non per lo schermo, una comune penna per scrivere su carta). Perchè? In uno degli angoli dello schermo, di fianco al tasto di accensione, c’è un piccolo foro: ebbene, inserendo nel foro la penna e appoggiandola su un tavolo, questa può fungere da piedistallo per il monitor (in posizione sia orizzontale che verticale).

Sembra davvero uno scherzo ma funziona, anche se certamente preferiamo la maggior sicurezza della cover…

Asus ZenScreen Go: il monitor Full HD portatile

ZenScreen Go è disponibile in versione 720 e 1080p: noi abbiamo testato la seconda e qualitativamente parlando l’immagine si rivela di buona qualità anche se non proprio allineata alla qualità di un monitor professionale o gaming.

L’idea è che lo ZenScreen Go possa fungere da utile aiuto quando si lavora in mobilità o magari anche per scopi di puro intrattenimento in vacanza, ma nonostante la tecnologia IPS e una buona riproduzione cromatica, non risulta paragonabile a un monitor fisso ad alte prestazioni per impieghi professionali come la post-produzione video o fotografica.

Da questo punto di vista un aspetto che a nostro avviso andrebbe migliorato in una prossima evoluzione dello ZenScreen Go è che lo schermo riflette un po’ troppo le luci in ambiente e visto che difficilmente lo utilizzerete ad un’inclinazione del tutto perpendicolare al vostro sguardo, qualche riflesso più o meno inatteso potrebbe disturbare la fruizione dell’immagine.

Asus ZenScreen Go: il monitor Full HD portatile

A livello di usabilità, l’OSD offre ben 9 preset video, la classica personalizzazione dei vari parametri video e altre opzioni, ma ci sono solo due tasti fisici (a parte quello di accensione), quindi navigare tra menù e sottomenù per settare modalità video e livelli non è particolarmente veloce o agevole… un paio di selettori in più farebbero molto comodo, ma per ovviare a questo problema quando si usa lo ZenScreen Go connesso ad un laptop, basta scaricare il software di controllo creato ad hoc da ASUS.

Tra le opzioni vi è un Blue Light Filter utile per affaticare meno la vista nel caso di lettura di contenuti testuali.

Asus ZenScreen Go: il monitor Full HD portatile

L’aspetto della “monoconnessione” e la totale assenza dell’audio suscita poi tutta una serie di pensieri e desideri riguardo al “vorrei ma non posso”: sarebbe bello poter attaccarci direttamente un Chromecast e usarlo per vedere Netflix o Youtube ad esempio (certo, si può fare dallo smartphone, ma magari si vuole tenere il telefono “libero” per altro). Oppure a una console come Nintendo Switch o una per il retrogaming, che in vacanza occupano altrettanto poco spazio. Ma a quanto pare ASUS sembra puntare principalmente a un’utenza professionale.

Asus ZenScreen Go: il monitor Full HD portatile

Insomma lo ZenScreen Go al momento sembra un oggetto “stiloso” e molto comodo per situazioni ed utilizzi specifici, a cui manca però la versatilità necessaria per renderlo appetibile ad una platea più ampia e impieghi diversificati.

Se ricadete in quegli ambiti d’uso e siete professionisti spesso in movimento a cui farebbe comodo un secondo schermo, ASUS potrebbe aver creato l’oggetto perfetto per voi, per gli altri, vedremo se lo ZenScreen in futuro si evolverà aprendosi ad altre soluzioni grazie a qualche connessione in più, rimanendo semplice, leggero e “zainetto o bagaglio a mano ready”.

Oppure potreste attendere e rivolgervi, quando arriverà, alla versione Touch vista al Computex 2018.

Asus ZenScreen Go: il monitor Full HD portatile
ASUS MB16AP
7.5 Recensione
Pro
Portabilità al massimo
Qualità video piuttosto buona
Batteria integrata
Soluzione smart per professionisti
Contro
L'unico connettore è croce e delizia
Lo schermo riflette molto
Niente audio
Rapporto prezzo/qualità video
Riepilogo
Panello: Wide Screen 15.6" IPS 16:9
Risoluzione: 1920x1080
Input: USB Type-C
Luminosità massima: 220 cd/㎡
Contrast Ratio: 800:1
Batteria: 7800mAh ai polimeri di litio (4h @220 nits via DP Alt Mode)
Dimensioni: 359.7 x 226.4 x 8.0 mm
Peso: 0.85kg
Accessori: cover magnetica, cavo USB-C, adattatore USB-C USB-A, trasformatore, penna ASUS
Video presets: 9
Supporto HDCP
Filtro luce blu
scheda prodotto
Immagine
Funzioni
Costruzione
Audio
Il giudizio di AF
Asus ZenScreen Go: il monitor Full HD portatile

Author: Pietro Battanta

Innamorato di musica e cinema da sempre, passione quest'ultima "degenerata" con l'avvento del DVD e con le impareggiabili lezioni del cinemaniaco dr. Gianni Canova. Con AF dal 2007


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest