AF Gaming AF Gaming slider Featured home Hardware News

Astro Gaming A50

Astro Gaming A50

Le Gaming A50 sono cuffie avanzate per videogiocatori con a disposizione un’interessante offerta tecnica per uso multicanale e musicale

Dal brand Logitech conosciuto come Astro le cuffie gaming A50, che dovrebbero attestarsi al di sopra del precedente modello A40, nonostante il prezzo sia del tutto simile attorno alle 280 euro (ma ci sono dei ‘ricondizionati’ Amazon molto interessati attorno alle 200 euro). A parte il disegno nero jet a colpire aprendo la confezione è sicuramente il microfono, tra i più grandi disponibili con i suoi 18 centimetri, abbastanza flessibile e grazie alla sua lunghezza può venire posizionato quasi ovunque in prossimità della bocca. Purtroppo lo stesso non è rimovibile e nel complesso la resa d’insieme resta superiore con una certa profondità di bassi e quindi un suono più corposo anche per voci meno gravi, restituendo un parlato più facile da cogliere nella sua interezza. Sul padiglione destro è presente il cosiddetto MixAmp integrato, che garantisce il controllo del volume di gioco e separatamente anche quello della voce.

Telaio metallico, plastiche robuste e senso di longevità per un progetto che lascia la sensazione di aver puntato ben oltre la media di mercato. In tal senso il feedback una volta che l’apparato è tra le mani è quello di ulteriore solidità e rigidità rispetto alla A40 e quindi di qualità superiore. Driver da 40 mm e magnete in neodimio, copertura attorno ai nove metri, connessione wireless 5 GHz. Lateralmente sulle aste che collegano la fascia con i padiglioni sono presenti delle tacche bianche per favorire il bilanciamento sinistro / destro. Sempre sul padiglione destro sono presenti due pulsanti: quello più vicino alla parte superiore è relativo all’abilitazione del Dolby Audio, l’altro è il pulsante di commutazione EQ oltre alla classica rotella per il controllo analogico del volume.

Astro Gaming A50

La stazione base include lo switch per passare dalla modalità PC a quella Xbox (non c’è verso di usarle con PS Sony), c’è la porta USB di ricarica, terminale ottico di ingresso e uscita, jack femmina ausiliario e porta micro USB. Quest’ultima è quella deputata al collegamento a PC o console. In caso di uso prevalentemente tramite computer è consigliabile scaricare il software “ASTRO Command Center”, ottenendo così la possibilità di aggiornare e intervenire sulle impostazioni di qualsiasi prodotto ASTRO. Disponibili preset di fabbrica ma è possibile crearne di propri, c’è anche una sezione avanzata per un tuning più fine della resa audio. Preset anche per il microfono come ‘Streaming’, ‘Night’, ‘Home’ e ‘Tournament’, ciascuno interviene con un diverso livello di soppressione del rumore al microfono. La durata della batteria, singola cella ai polimeri di litio, è notevole con autonomia di almeno quindici ore, ma a seconda dello specifico impiego si potrebbe andare anche oltre.

Dimensioni dispositivo 9,5 x 20,3 x 19,8 cm e 1,67 Kg di peso. Qualche avvertenza nell’impiego: anche se la risposta in frequenza dichiarata è 20 – 20.000 Hz la resa specie con brani lossless non è più di tanto esaltante, mentre lavorano molto bene in multicanale in Dolby Digital Live. Quest’ultimo è integrato su console, mentre per il computer occorrerà una scheda audio compatibile, inoltre il codec DTS non è contemplato. Il risultato tecnico all’ascolto per elementi sonori non provenienti dall’ambito gaming resta migliore passando al preset ‘Media’, che carica ulteriormente gli elementi in gamma bassa. Per ulteriori informazioni: link alla pagina Astro. Link alla pagina Amazon per le Astro Gaming A50 in offerta.

© 2020, MBEditore, riproduzione riservata.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest