JBL LINK AUDIOCONNESSO
Entertainment Guida 4K/BD/DVD

Arrival [UHD & Blu-ray]

Arrival

Arrival di Villneuve si pone tra i migliori film di fantascienza dell’ultimo ventennio e arriva in 4K in un’edizione con luci e ombre.

Dodici enormi astronavi compaiono improvvisamente nel cielo in diversi punti del globo. Gli enormi monoliti sospesi nell’aria destano l’allarme di tutti i governi, compreso quello americano, che convoca la professoressa di linguistica Louise Banks (Amy Adams) per decifrare i messaggi alieni che vengono captati. Quali sono le loro intenzioni? Sono visitatori, sono venuti per aiutarci o per attaccarci?

Arrival [UHD & Blu-ray]

Se dall’incipit si potrebbe equivocare per una sorta di versione aggiornata di Incontri ravvicinati del terzo tipo, con influenze di Independence Day e Contact, Arrival di Denis Villneuve si rivela un film molto più intelligente e intimista di quello che possa sembrare: riflessioni sulla capacità di comunicare, sulle barriere del linguaggio e sull’indole umana più tipiche del genere si fondono senza soluzione di continuità con i frammenti a tratti dolci ma anche molto sofferti della maternità della protagonista Louise.

Villneuve interseca i piani temporali con il montaggio e, come il miglior Nolan, ci guida in pieno climax verso un’agnizione finale che fa riconsiderare tutto quanto visto sino a quel momento, stuzzicando a una seconda visione.

Arrival [UHD & Blu-ray]

Arrival è senza dubbio uno dei migliori film di fantascienza degli ultimi 20 anni, fantascienza adulta che non cede a tentazioni di spettacolarizzazione per concentrarsi sulla psicologia della protagonista, sul processo di apprendimento della lingua (molto condensato in termini di minutaggio ma non banalizzato e neppure cervellotico) e sulla paura del diverso… senza però tralasciare la suspence e gli effetti (pochi ma buoni). Anche se il cuore del film, non è il setting sci-fi, il “vero” Arrival è molto più umano.

Arrival [UHD & Blu-ray]

VIDEO

Nonostante il genere di appartenenza, Arrival non è un film che si presta a brillare sul nuovo supporto 4K. La ragione principale è la fotografia, caratterizzata da toni piuttosto spenti, interni spesso in penombra e una pasta molto morbida, quasi ovattata delle immagini, che assumono un aspetto più tagliente e deciso nella nitidezza solo in pochi frangenti. Così avevamo notato in sala, così viene riproposto tanto in Blu-ray quanto in UHD, che quindi non offre un incremento di definizione davvero avvertibile rispetto alla controparte full HD, il cui master 2K di partenza è il medesimo.

Arrival [UHD & Blu-ray]

Ciò non significa però che la versione Ultra HD Blu-ray di Arrival sia inutile: se è vero che per buona parte del film l’HDR si limita a rendere più ricche alcune tinte, nelle scene all’interno dell’astronave la situazione tra BD e UHD cambia completamente. Il maggior apporto luminoso della versione 4K rende l’enorme “schermo” bianco di queste scene molto più d’impatto, così come l’arancione delle tute molto più acceso, enfatizzando il contrasto ma altresì la nitidezza e il dettaglio percepito. Su UHD questa difformità (voluta dai realizzatori, come confermato dalla visione degli extra) tra gli esterni del “nostro mondo” e l’interno della navicella aliena è molto più marcata e premiante rispetto a quanto accade nella versione Blu-ray.

Arrival [UHD & Blu-ray]

La compressione in entrambi i supporti non è un problema, anche se alcune scene (il primo ingresso nell’astronave) presentano un certo rumore video.

Attenzione, il voto più basso del video della versione UHD non è perchè sia peggiore di quella Blu-ray: semplicemente, per un disco 4K le aspettative sono altre, mentre per un Blu-ray la resa è sempre lungi dal riferimento ma più che discreta.

AUDIO

Purtroppo anche Arrival non sfugge alla scellerata politica audio di Sony Pictures di queste prime emissioni UHD: su Blu-ray l’italiano è proposto in una appagante veste lossless DTS-HD Master Audio 5.1 canali, mentre sul disco 4K troviamo un compresso Dolby Digital 5.1 che grida vendetta.

Arrival [UHD & Blu-ray]

All’ascolto la traccia Dolby 5.1 non si rivela neppure orribile, ma chi è dotato di un buon impianto audio e ha speso almeno 25€ per l’edizione UHD è giusto che si aspetti il miglior trattamento disponibile a livello qualitativo. Per fare un confronto diretto abbiamo messo in play a sincrono su due lettori diversi la versione UHD e quella Blu-ray e non c’è niente da fare, anche se il mix è sostanzialmente identico, la versione lossless a livello di profondità ed estensione del messaggio sonoro è superiore alla Dolby.

Arrival [UHD & Blu-ray]

Come abbiamo anticipato non si tratta di un film ricco di scene spettacolari da “panning a profusione”, tuttavia il sound design è di altissimo livello (non a caso Arrival ha vinto l’Oscar proprio in Sound Editing) e ricco specialmente in gamma bassa. In lingua originale la resa (su Blu-ray) è molto simile alla nostra versione doppiata anche se un pizzico di spazialità in più viene conferito dal passaggio da 5.1 a 7.1 canali.

Arrival [UHD & Blu-ray]

EXTRA

Il comparto extra di Arrival consta di cinque contributi filmati per un totale di circa 72 minuti: il primo e più esteso, Xenolinguistica è sostanzialmente un dietro le quinte che spazia tra più aspetti della produzione, dal racconto da cui è stato tratto il film fino ad aspetti più tecnici come la costruzione del messaggio alieno, i set, i costumi ecc.

I rimanenti quattro filmati sono featurette su aspetti più specifici: sul sound design, sulla colonna sonora, sul montaggio e sui principi scientifici di tempo, memoria e linguaggio e come vengono affrontati nel film. Un commento audio sarebbe stato il top, comunque non ci si può lamentare.

Arrival [UHD & Blu-ray]

TESTATO CON: TV LG Oled 65G6V, UHD player Samsung UBD-K8500, Blu-ray player Panasonic DMP-BDT310

Ultra HD Blu-ray disponibile su dvd-store.it

Arrival [UHD]
6.5 Recensione
Pro
Film sci-fi di altissima caratura
HDR molto efficace in alcune scene
Buoni extra
Contro
italiano Dolby Digital 5.1
Digital Intermediate 2K
Fotografia determina definizione morbida
Riepilogo
Prodotto da: Sony Pictures
Distribuito da: Universal
Durata: 116'
Anno di produzione: 2016
Genere: Fantascienza
Regia: Denis Villneuve
Interpreti: Amy Adams, Jeremy Renner, Forest Whitaker, Michael Stuhlbarg
------
Supporto: UHD 66 + BD 50
Aspect Ratio: 2.40:1
Codifica Video: 2160p HEVC
Audio UHD: DTS-HD Master Audio 7.1: inglese
Dolby Digital 5.1: italiano, francese, tedesco, spagnolo, portoghese, ceco, russo, ung, thai
Sottotitoli UHD: ing, ita, ted, fra, spa, ara, cec, cin, cor, dan, est, fin, isl,m let, lit, nor, ola, pol, por, rum, rus, sve, tai, tur, ung
Qualità artistica
Video
Audio italiano
Audio originale
Extra
Il giudizio di AF
Arrival [Blu-ray]
8 Recensione
Pro
Film sci-fi di altissima caratura
Ottima resa DTS-HD MA italiano
Buoni extra
Contro
fotografia determina definizione sottotono
Riepilogo
Supporto: BD 50
Aspect Ratio: 2.40:1
Codifica Video: 1080p AVC
Audio: DTS-HD Master Audio 7.1: inglese
DTS-HD Master Audio 5.1: italiano, francese
Sottotitoli: inglese, italiano, francese, olandese, arabo
Qualità artistica
Video
Audio italiano
Audio originale
Extra
Il giudizio di AF
Arrival [UHD & Blu-ray]

Author: Pietro Battanta

Innamorato di musica e cinema da sempre, passione quest'ultima "degenerata" con l'avvento del DVD e con le impareggiabili lezioni del cinemaniaco dr. Gianni Canova. Con AF dal 2007


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest