Mobile Notizie

Android P Public Beta disponibile per 11 smartphone

android p home

Google ha reso disponibile per il download la prima versione beta di Android P che si potrà installare su 7 modelli di smartphone, oltre ai vari Pixel.

Google, in occasione della conferenza Google I/O 2018 dedicata agli sviluppatori e addetti ai lavori, ha reso disponibile una versione beta di Android P (PPP2.180412.013). Questo aggiornamento è una versione “pre-release” di Android P e deve essere trattato come tale. Chi volesse provare Android P in anteprima deve far parte del Programma Beta di Android.

Dispositivi compatibili

Per accedere alla beta pubblica di Android P, basta andare sul sito Google Android Beta. È necessario iscriversi al Programma Beta, o nel caso si sia già registrati si dovrà cliccare solo alcuni pulsanti. È possibile scaricare la versione beta di Android su diversi dispositivi, tra cui, ovviamente, i più recenti marchiati Google quali Pixel, Pixel XL, Pixel 2, Pixel 2 XL e alcuni altri.

Gli smartphone non Pixel presenti nel Programma Public Beta sono:

  • Essential Phone PH-1
  • Nokia 7 Plus
  • Oppo R15 Pro
  • Sony Xperia XZ2
  • Vivo X21UD
  • Vivo X21
  • Xiaomi Mi Mix 2S

Questo elenco esteso è reso possibile per la compatibilità di tali smartphone con la funzione Project Treble

Android P Public Beta disponibile per 11 smartphone

Download imponente

Il download di questo aggiornamento richiederà un po’ di tempo. La dimensione della beta di Android P che si installerà sullo smartphone compatibile è di circa 1.167,8 MB (ovvero circa 1,2 GB), supponendo che si stia utilizzando un Google Pixel 2 XL. Altri dispositivi potrebbero avere aggiornamenti di dimensioni diverse.

Bella la beta, ma attenzione!

Per quelli che non hanno mai usato una versione beta di Android prima è bene sottolineare di fare molta attenzione, e di valutare se il caso o meno di procedere con il download. Infatti, questo non è il tipo di aggiornamento che si dovrebbe installare sullo smartphone principale. Ci sono molte possibilità che possano apparire degli errori, e le funzionalità potrebbero non essere tutte disponibili, con il conseguente problema di avere tra le mani uno smartphone non perfettamente funzionante.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest