UNIVERSALGRANDE CINEMA 4K
Notizie Smart home

Amazon Echo: in arrivo 4 nuovi dispositivi

Amazone Echo home

Amazon Echo Studio, nuovo Echo, Echo Flex e Echo Dot con orologio entrano a far parte della gamma di dispositivi abilitati per interagire con Alexa.

Amazon pensa al Natale e propone tre nuovi dispositivi della famiglia Echo, compatibili quindi con l’assistente vocale Alexa. Il trittico di nuovi prodotti comprende il nuovo Echo, Echo Studio, Echo Flex e Echo Dot con orologio.

Echo Studio, suono 3D che avvolge la casa

Per gli audiofili più esigenti Amazon propone Amazon Echo: in arrivo 4 nuovi dispositiviEcho Studio, il nuovo speaker “intelligente”in grado anche di abbinarsi al Fire TV e di proporsi come Hub per la smart home.  Echo Studio offre un suono surround 3D grazie a tre driver midrange da 5 cm, un tweeter direzionale da 2,5 cm e un woofer da 13,3 cm e 330 W di potenza  che insieme coprono la gamma di frequenza molto meglio di qualsiasi altro dispositivo Echo ad oggi in commercio.Amazon Echo: in arrivo 4 nuovi dispositivi

Questo grazie anche alla presenza di un DAC a 24 bit e un amplificatore di potenza con 100 kHz di larghezza di banda. Interessante la funzione integrata che rileva automaticamente l’acustica dell’ambiente dove è posizionato il dispositivo e ottimizza la riproduzione audio. Echo Studio è il primo altoparlante intelligente a offrire un’esperienza audio immersiva, utilizzando Dolby Atmos e Sony 360 Reality Audio.

Amazon Echo: in arrivo 4 nuovi dispositivi

Echo Studio si può anche abbinare a dispositivi Fire TV per la riproduzione audio con suono multicanale e supporto per i formati Dolby Atmos, Dolby Audio 5.1 e audio stereo. Infine. integra infine un hub Zigbee per poter controllare i dispositivi domestici intelligenti compatibili con questo standard. Si può già preordinare ed ha un costo di 199,99 euro.

Echo 2019, nuovo design e audio migliore

Ha la stessa tecnologia audio di Echo Plus compreso un potente woofer da 7,6 cm e un volume posteriore aumentato, ma ora si presenta rivestito di tessuto di diversi colori ( blu-grigio, antracite, grigio chiaro e grigio melange). Rispetto al modello “Plus” però non integra l’hub Zigbee. Il prezzo è di 99,99 euro.

Amazon Echo: in arrivo 4 nuovi dispositivi

Echo Flex, Alexa in tutta la casa

Per chi vuole l’assistente vocale Alexa in ogni stanza e non vuole spendere molti soldi Amazon propone il nuovo Amazon Echo: in arrivo 4 nuovi dispositiviEcho Flex in vendita a 29,99 euro. Questa piccola scatola bianca che sembra un deodorante per ambienti,  è davvero un dispositivo Echo con tanto di microfono a campo lontano e un altoparlante. Si inserisce semplicemente in una presa elettrica per un rapido accesso ad Alexa. Offre anche una porta USB per poter caricare uno smartphone o un tablet. Sempre nella stessa porta USB è possibile collegare gli accessori a corredo, ovvero un sensore di movimento e la luce notturna intelligente. 

Amazon Echo: in arrivo 4 nuovi dispositivi

Echo Dot, ora c’è anche l’orologio

Amazon Echo: in arrivo 4 nuovi dispositiviEcho Dot, stando ad Amazon, è il dispositivo della gamma più venduto al mondo. Per aumentarne l’attrazione l’azienda americana ha aggiunto in display LED che consente di vedere l’ora e le temperatura esterna. Come sempre è possibile impostare un timer o una sveglia, oltre ad ascoltare musica dai vari servizi in streaming compatibili, tra cui, aggiunto di recente, anche Apple Music. Il prezzo è di 69,99 euro.

Amazon Echo: in arrivo 4 nuovi dispositivi

E migliora anche Alexa

Oltre a nuovi prodotti Amazon ha aggiunto nuove funzionalità al suo assistente vocale Alexa, fulcro dei nuovi dispositivi Echo. Ora è possibile regolare la velocità delle risposte di Alexa tra le sette disponibili: la velocità standard della voce di Alexa, quattro modalità più veloci e due più lente. Basterà dire “Alexa, parla più lentamente” o “Alexa, parla più velocemente”.

Per chi non vuole disturbare la visione di un film o il bimbo che dorme si può ora sussurrare una domanda ad Alexa che rispondere a sua volta con un sussurro.

Infine con la domanda “Alexa, dimmi cosa hai sentito” si può chiedere all’assistente vocale cosa effettivamente ha capito rispetto all’ultima richiesta, utile soprattutto se quello che viene proposto da Alexa non corrisponde a quanto richiesto.

Amazon Echo: in arrivo 4 nuovi dispositivi

Author: Danilo Loda


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest